"L'Indiano Azzurro" - Day 9

Trebic 05/07/2019
Dal nostro inviato Giampaolo Baldisserri
 
Il titolo della giornata potrebbe tranquillamente essere "vivere o morire" perché nella Grande giornata di oggi (ieri per chi legge.. ndr) i piccoli Azzurri hanno affrontato i temibili padroni di casa della Repubblica Ceca nella partita che dava l'accesso alla finalissima del Campionato Continentale.
 
Mattinata di riposo per gli atleti che per ricaricare le energie (soprattutto nervose dopo la sconfitta con gli Orange) sono rimasti in hotel.
Noi genitori assieme ad alcuni tecnici Azzurri abbiamo assistito all'altra semifinale che vedeva contrapposte Germania e Olanda. Per la cronaca è finita con la vittoria degli Orange che platealmente sono stati favoriti da giudizi arbitrali a dir poco vergognosi. Gli arbitri si sono dimostrati non all’altezza di una competizione così importante dando più di una volta l’impressione di essere alle prime armi ed incapaci di gestire dei bambini di 12 anni.
Naturalmente i tecnici Orange hanno fatto tesoro senza fare una piega nonostante l’evidenza dei fatti: alla faccia della sportività e dell'immagine di fronte ai loro atleti.
Per farvi capire lo scandalo e lo scempio a cui stavamo assistendo noi Italiani insieme ai genitori di altre Nazioni e ad altre Rappresentative abbiamo naturalmente tifato per la compagine Tedesca.
I piccoli Azzurri, invece, si sono presentati  allo stadio in divisa Azzurra (quella da trasferta) verso le 15.
I loro volti erano un misto di concentrazione e consapevolezza di non poter sbagliare quest’ultimo colpo per accedere alla finalissima contro l’Olanda, formazione allo stato attuale favorita per il primo posto visto il risultato di ieri, ma si sa che la palla è tonda e noi non siamo da meno.
Alle 17, dopo il riscaldamento, presentazione della formazione e Inni Nazionali.
Sugli spalti oggi (ieri) eravamo davvero in tanti a sostenere gli Azzurri ed insieme a loro abbiamo cantato a squarciagola il nostro inno.
La tifoseria di casa aveva occupato buona parte della tribuna ed in alcuni momenti della partita ha dimostrato una totale mancanza di fair play sportivo.
Dalla nostra però avevamo comunque anche atleti e genitori della nazionale Tedesca e della nazionale Ungherese e, come si suol dire, gliele abbiamo sportivamente cantate.
Il primo inning si chiude sullo 0 a 0 e si intravede già che oggi non sarà una passeggiata di salute.
Nel secondo attacco azzurro arriva il primo punto segnato da parte del MONUMENTALE Daniele Di Persia che, dopo una Base per Ball, viene spinto in seconda base da un bellissimo Bunt, spinto poi in terza per merito di Matteo (Teo)  con una bella battuta non trattenuta dalla difesa. In questo momento ci troviamo con uomo in prima e uomo in terza e 1 out e al piatto è il turno del nostro Indiano Azzurro che “spacca la palla” battendo un doppio e facendo entrare il nostro primo punto. La situazione adesso è uomo in seconda (Riky) e uomo interza con 1 out. Al piatto Riccardo Mazzanti che spara una linea potentissima raccolta però al volo dall’interbase, quindi con 2 out nemmeno la bella battuta di De Cristan riesce portare altri punti a casa.
L’attacco Ceco nel 2 inning non raccoglie punti grazie al nostro Pitcher Daniele di Persia che non concede nulla al piatto coadiuvato perfettamente da una difesa a dir poco straordinaria.
Nel terzo inning riusciamo a segnare il secondo punto. Pavarani Aldo apre l’inning con un bel singolo al centro, Nicolò Baltieri spinge Aldo in secondo con un Bunt di sacrificio da manuale. Quindi 1 out e uomo in seconda. A seguito di un wild pitch Aldo arriva in terza; nel box di battuta entra Lucciano Munoz che con una perfetta volata di sacrifico sull’esterno sinistro porta Aldo a segnare il secondo punto a nostro favore.
Vi assicuro che sembrava di vedere dei piccoli giocatori professionisti: Bunt e Volate di sacrificio perfette da ragazzi di 12 anni è tanta tantissima roba.
A questo punto della partita ci troviamo in vantaggio per 2 a 0 con i Cechi in attacco che non mollano e riescono a far avanzare un uomo in prima e uno in seconda e 1 out per K. Provando a sfruttare un lancio scappato a Nicolò Baltieri (il catcher), il corridore Ceco dalla seconda corre in terza ma è lo stesso Nicolò a freddarlo con un’ assistenza perfetta in terza base, quindi 2 out e uomo in seconda. Per nostra fortuna (ma soprattutto bravura) l’attacco Ceco termina con un eliminazione 6-3.
Nulla di fatto da entrambe le formazioni fino al sesto inning dove lo spettacolo difensivo la fa da padrone.
Al sesto inning con 2 out a nostro favore cambio sul nostro monte di lancio. Daniele Di Persia si sposta in prima base e sul monte sale Lucciano Munoz che esordisce con 1 K.
Entriamo quindi nel settimo ed ultimo attacco per gli Azzurri che però non riescono a portare a casa nessun punto.
Ultimo attacco Ceco da brividi: primo battitore eliminato per assistenza 5-3, secondo battitore K, ad un passo dalla vittoria una Base per Ball ed un singolo dimezzano la distanza e il tabellone recita 2 a 1 per gli Azzurri con 2 out. Le speranze Ceche però durano poco in quanto il battitore successivo colpisce la palla verso il nostro 3^base Matteo Raimondi che con un’assistenza perfetta fredda l’uomo in prima.
In questo momento scoppia il delirio. I nostri piccoli Azzurri sono in finale!!!!
Vederli esultare tra di loro abbracciandosi e piangendo di gioia aumenta ancor di più la festa sugli spalti.
La Finale Europea Under 12 di domani alle ore 17 ci vedrà incrociare le mazze con l’Olanda e avremo la possibilità di prenderci la nostra rivincita.
Il nostro Indiano Azzurro ha fatto davvero bene il suo lavoro con un carico di responsabilità non da poco.
Appena terminata la gara sono corso in dugout per abbracciarlo e lui commosso mi ha detto “Babbone sono felicissimo!! Siamo stati fortissimi!!”. Vedendolo così, con le lacrime agli occhi, non ho potuto fare altro che stringerlo forte a commuovermi a mia volta. L’Indiano Azzurro si stava scrollando da dosso tutta la tensione accumulata in questi giorni.
Successivamente abbiamo condiviso un oretta insieme a loro dove abbiamo cantato e giocato e come regalo, gelato e patatine per loro mentre per noi e i tecnici solo Birra ovviamente.
Domani quindi finalissima alle ore 17. I nostri Azzurri hanno sete di vendetta consapevoli di dover tirar fuori le armi più affilate contro questa Olanda.
Forza Azzurri!
Forza RIKI siamo tutti con te!
Grazie Riccardo Soglia e grazie a tutta la società Tozzona Imola Baseball, genitori Under 12 e 15 e tutti coloro che ci sostengono con messaggi di felicitazioni bellissimi.

Giampaolo Baldisserri

Notizia di venerdì 5 luglio 2019


Google
 

L'indiano azzurro Day 10 Day 9 Day 8 Day 7 Day 6 Day 5 Day 4 Day 3 Day 2 Day 1



GRUPPO FACEBOOK
Giovanili Redskins Tozzona Baseball Imola