News

Macerata - Redskins 5-3 3-13

sabato 19 maggio 2018

I Redskins tornano da Macerata col bicchiere mezzo vuoto, considerato il passo falso di Collecchio nella prima partita a Potenza Picena. Il pareggio sta stretto quando la vittoria nella prima partita sembrava alla portata degli imolesi in vantaggio 3-2 al 6° e con una rotazione che poteva garantire un buon controllo nei tre inning finali. Luca Di Raffaele (ip 6; r 4; er 3; h 5; bb 6; hp 1; k 4) ha tenuto bene il monte e probabilmente non doveva ripartire al 7°. Un cambio nella rotazione, non Freddi ma un Clemente con poco controllo,  ha portato Macerata a segnare tre punti grazie a lanci pazzi, basi gratis e un errore della difesa. Freddi ha chiuso a stalla ormai vuota. Tanesini 2/4 con un  triplo e singoli di Aleman e Gnudi lo scarso bottino del box imolese. Buona la prova del convocato per la nazionale U18 marchigiano, Oscar Tucci (ip 5.1; r 3; er 2; h 3; bb 4; k 3) e vittoria per Cerilio Soleana. La colonia antillana si è fattavalere. Serata diversa con il duo Salas (W; ip 5; r 3; er 3; h 4; bb 7; k 8) e K.Sosa (S; ip 4; h 6; bb 1; k 4) hanno ben controllato la partita, il box ha colpito a dovere con Focchi 4/6 con triplo, Aleman 3/4, Poli 2/3, Gnudi 2/5, Doppio di D'Amico e singoli per Lorenzo Di Raffaele e Tanesini e la difesa è stata impeccabile. Cinque i lanciatori utilizzati da Macerata ma il big inning dei Redskins al 9° hanno tolto ogni speranza di rimonta. All'inizio del 6°, per un malessere, l'arbitro Alessia Cicconi è stata sostituita da Carlo Rinnovatore. Auguri per un pronto recupero.

Risultati : Pesaro-Sala B. 13-3(7°)  0-2; Potenza P.-Collecchio 5-3  4-5; Macerata-Redskins 5-3   3-13; Godo-nettuno 8-1   5-3; Modena-Viterbo 15-5 (8°)  4-3;

Classifica ; Collecchio 833 (10-2); Redskins 667 (8-4); Modena 583 (7-5); Godo 416 (5-7); sala B. 333 (4-8).

Prossimo Turno ; Sala B.-Potenza P. ; Collecchio-Macerata; Redskins-Viterbo; Jolly Rogers Gr.-Godo; Modena-Nettuno2.




Redskins - Potenza Picena 11-1 (7°) 14-3 (7°)

domenica 13 maggio 2018

Buon comportamento dei Redskins contro un avversario a cui non è mancata la grinta. Gli imolesi sono partiti al galoppo ed erano 6-0 già al 2° inning. Le Pantere si affaccianovano a casa base al 5° sul leggero calo di Luca (Lukaz) Freddi (W; ip 5; r 1; er1;h 3; bb 3; bk 1; so 6) che concede due valide e una base ball ma il lanciatore è  statosorretto dalla difesa che non ha commesso errori. Luca (Luky) Turrini (ip 2; h 1; k 2) ha rilevato ottimamente. Reazione Redskins al 7° sul rilievo piceno con i cinque punti necessari a mandare tutti sotto le docce in anticipo. Mazze calde con Lorenzo Di Raffaele 2/4 con un doppio, Andrea D'Amico 2/5 e triplo, Paolo tanesini 2/5 e doppio, poi singoli per Velazquez, Aleman, Gnudi, Focchi e Luis Sosa. Un punto al 1° di Velazquez – triplo e volata di sacrificio per Di Raffele – non ha spaventato Potenza Picena che ha toccato duro il partente Marino Salas (W; ip5; r 2; er 2; h 5; bb 1; k 6) con un doppio di patrizio e un triplo di Marte, portandosi sul 2-1. Solo al 4° Imola sorpassava con la valida di D'Amico, il triplo di Aleman e la volata di Focchi, poi all'inning successivo il giovane e bravo pitcher Luca Belluccini ha  concesso  una valida a Poli, un'intenzionale a Velazquez, ha colpito Di Raffaele ed è stato cambiato. Ancora base a D'Amico e Josè Aleman ha sgombrato la tavola con un homer  al centrodi 120 mt a cui si sono aggiunte la valida di Tanesini, il doppio di Rumenos e ancora una valida di Poli per sette punti a casa. Su Kevin Sosa (ip 2; r 1; er 1; h 4; k 1) è entrato un punto su valide di Gonzalez e Simonetti e un dopio di Sangill, poi ha lavorato la difesa. I Redskins hanno chiuso la partita al 6° attacco a suon di valide che hanno prodotto i quattro punti mancanti alla “manifesta”. Tredici le valide imolesi con Velazquez 2/3 e triplo, Aleman 3/4 con triplo e homer, Rumenos 2/2 con doppio, Poli 2/4 e singoli di D'Amico,Ferini, Tanesini e Vignali. Sabato prossimo insidiosa trasferta a Macerata, capolista del girone D.

 

Risultati 1ª Intergirone : Sala Baganza-JR Grosseto 3-2  2-1; Collecchio-Pesaro 7-3  8-2; Redskins-Potenza Picena 11-1(7°)  14-3 (7°); Viterbo-Godo 2-9  12-1 (7°); Macerata-Modena 5-3  2-1; rip. Nettuno 2.

 

Classifica gione D : Collecchio 900 (9-1); Redskins 700 (7-3); Modena 500 (5-5); Godo e Sala Baganza 300 (3-7).

 

Prossimo turno : Pesaro-Sala Baganza; Potenza Picena-Collecchio; Macerata-Redskins; Godo-Nettuno; Modena-Viterbo;  riposa JR Grosseto.




Partita buttata a Godo dai Redskins 2-11 11-3

domenica 6 maggio 2018

Molto rammarico per la prima partita dei Redskins a Godo, dove hanno battuto più valide (10 contro 3), c'è stata una buona prestazione dei lanciatori con Luca Di Raffaela (L; ip 7; r 2; er 1; h 2; bb 3; hp 2; k 9) e Luca Freddi (ip; 1; h 1) ma un errore e un leggero calo al 3° inning del pitcher hanno sancito il sorpasso dei Goti con due punti, contro l'unico segnato al 1° da Velazquez portato a casa da Aleman. Godo ha saputo gestire l'esiguo vantaggio aiutato da due “piccionate” di Imola che con zero out all'7° ha vanificato ogni tentativo di rimonta. Organizzati dal terza base ravennate, Servidei, due pick off consecutivi hanno eliminato Velazquez e Lorenzo Di Raffaele in terza e secobda base. Comunque la crescita dei due venezuelani è il dato positivo per la squadra: Vicente ha battuto 3/3 con un doppio e 4/6 in totale, Josè ha chiuso la giornata a 5/8 ed ha mostrato buon braccio nel cogliere in rubata Evangelista nella partita della sera. Singoli per Di Raffaele, Tanesini, Cortini, Rumenos e Sosa. Imola subito avanti sotto i fari con un home run di D'Amico da due punti al 1° inning, poi ha aumentato il vantaggio contro i cinque lanciatori schierati da Godo, fino a sfiorare la “manifesta superiorità” al 7°. Marino Salas (W; ip 6; h 3; bb 1; k 10) e Luca Turrini (ip 1; h 1; k 1) hanno lasciato il monte a Niccolò Clemente che con dritte veloci non ha inquadrato la casa base ed ha concesso basi ball, valide e tre punti. Dopo un consulto sul monte, da lanciatore di classe qual'è, ha chiuso la partita con quattro strike out consecutivi. Con la mazza, Lorenzo Di Raffaele ha colpito 4/5 con un doppio, D'Amico 3/5 col fuoricampo, triplo di Ferrini, doppi di Velazquez e Tanesini e singoli per Aleman e Coroli. Domenica prossima alla Tozzona (ore 11 e 15,30) inizia l'intergirone C-D contro un avversario mai incontrato, Potenza Picena.



Risultati : Godo-Redskins 2-1   3-11; Sala Baganza-Collecchio 3-9  0-2     Rip. Modena

Classifica : Collecchio 875 (7-1) ; Redskins  e Modena 625 (5-3); Godo 222 (2-6); Sala Baganza

Prossimo turno Intergirone : Sala Baganza-Jolly Roger Grosseto; Collecchio-Pesaro; Redskins-Potenza Picena; Viterbo-Godo; Macerata-Modena; Rip. Nettuno 2.


Prosegue intanto la striscia vittoriosa (6-0 e testa della classifica) della squadra U12 che ha battuto 17-9 i pari età di Ferrara,. Vittoria per 17-7 della squadra U15 su Sasso Marconi e sconfitta di misura in serie C dei Redskins per 13-16 contro Ozzano al campo della Tozzona.




Redskins-Modena 13-11 5-4 (10°)

domenica 22 aprile 2018

Dopo la parte alta del 2° inning la “manifesta superiorità” nella partita del mattino sembrava la conclusione più ovvia: 7-0 per Modena con Luca Di Raffaele (W;ip 6; r 7; er 7; h 9; bb 2; hp 1; k 6) toccato duro per la disperazione di papà Claudio a bordo campo a controllare la velocità dei lanci. Poi sia il lanciatore che la squadra hanno reagito, il line up ha cominciato a battere segnando punti, fino al big inning da cinque al 6° che ha sancito il sorpasso. I gialloblù hanno sostituito Soto (ip 2.1; r 5; er 4; h 3; bb 4; k 3) con Singh (ip 2.2; r 1; er 1; h 3; bb 2; k 2) che ha contenuto la rimonta imolese ma il successivo rilievo ha dovuto scendere dopo i cinque punti subiti e senza aver effettuato alcuna eliminazione, lasciando il posto alla chiusura di un ottimo D'Angelo. Modena ha riprovato a farsi sotto ma Niccolò Clemente (ip2; r 2; er 2; h i bb 3; k 3) dopo Luca Freddi ha chiuso con uno strike out la pericolosa rimonta, aiutato da un'ottima difesa. Nel box, più produttiva Modena con Murari a 3/5, Frigeri 2/4 e Alfinito 3/4. Per Imola, stoico Paolino Tanesini (3/4 e un doppio) nonostante un duro colpo alla caviglia che al 7° lo ha fatto giungere a casa quasi a “zoppogalletto”. Anche Focchi a 3/4 e singoli di Aleman, Gnudi, Coroli e Luis Sosa.

Sfida tra l'ex IBL (Godo, Padova e Novara) Angel Calero (ip 7; r 1; er 0; H 6; bb 1; k 10) e Marino Salas (ip 5; h 2; bb 2; k 8) ripresosi dopo il passo falso di Collecchio. Imola in vantaggio al 3° con Cortini, aiutato anche da un errore difensivo, poi ci pensa Matteo Friggeri, a ribaltare il risultato : dopo l'ingresso di Kevin Sosa che chiude l'inning con tre strike out, al 7° riempie le basi e il gioiellino di Poviglio aspetta la sua pallina e la spedisce alle spalle dell'esterno centro per un big slam che lascia ammutoliti i tifosi di casa. Rassegnazione, ma anche Imola mostra gli attributi e non molla: Petralia (ip 0.2; r 3; er 0; h 1) parte bene poi Focchi, in prima per scelta difesa, e Aleman su errore rubano in contemporaneo, base gratis anche a Gnudi ed ancora Tanesini (2/2 e un doppio) sparecchia. Pareggio e il cinquantatreenne Cipriano Ventura sale sul monte di Modena. Si va agli extrainning con Sosa, Aleman e Gnudi che confezionano una doppia eliminazione che vale l'ipotetico prezzo del biglietto: basi piene, battuta sul pitcher che passa a casa dove il catcher elimina l'accorrente corridore e spedisce rapidamente in prima base. Attacco Imola, Ventura gioca uno schema tentando prima un pick off in seconda, poi verso la prima che però è sguarnita e Velazquez corre a casa per il punto della vittoria. Per Imola singoli di Velazquez, Aleman, Gnudi, Cortini e Coroli. Contestazioni da entrambe le parti verso l'arbitraggio che al mattino ha espulso il manager imolese Trombini ed al pomeriggio due giocatori di Modena. Domenica prossima Imola riposa anziché recarsi a Paternò, tentando ancora di farsi restituire il già pagato per la trasferta.


Risultati: Godo-Sala Baganza 5-3  2-4; Redskins-Modema 13-11  5-4. Collecchio riposo


Classifica: Collecchio 750 (3-1); Redskins 667 (4-2); Modena 500 (3-3); Godo e Sala Baganza 250 (1-3).


Prossimo turno: Collecchio-Godo; Modena-Sala Baganza; Redskins riposo.




Collecchio - Redskins Imola 3-1 6-2

domenica 15 aprile 2018

La giornata comincia con una sorpresa per la lettura di un comunicato della Fibs: annuncia che il Paternò Red Sox - vincitore dello scudetto di A2 del 2016 - rinuncia la campionato di serie A2. Fortunatamente nella prima partita contro il Godo nessun giocatore romagnolo è stato squalificato altrimenti sarebbe stata una grossa beffa visto che le prime due partite dovranno essere annullate. I commenti malevoli si sono sprecati ma tant'è, il girone C della serie A2 si gioca con cinque squadre, senza nessuna retrocessione. Sul sito del “Corriere Etneo” Federico Rapisarda minimizza scrivendo che la decisione del Paternò dipende dalle troppe spese da sostenere ma sembra strano che sia tutto qua. Paternò aveva chiesto il recupero in serie A1 e prima di intraprendere la serie A2 avrà pur  fatto un bilancio preventivo. Si attendono notizie. Quasi tutte le squadre del girone hanno già speso soldi per prenotare viaggio aereo, pullman e albergo - Collecchio doveva scendere in Sicilia la prossima settimana - e i dirigenti delle squadre stanno telefonando alle agenzie per cercare di recuperare qualcosa.

Venendo al baseball giocato, battuta di arresto per i Redskins contro una bella squadra che è apparsa più rodata. Al vantaggio imolese al 4°, dovuto a ben quattro errori difensivi, i padroni di casa hanno risposto al 6° prendendo il via da un errore e segnando tre punti. Errori decisivi per tutti, tanto che nessun punto è a carico dei pitcher. Vincente Giovanelli (ip 6; h 2; k 3) ma buona prova anche di Luca Di Raffaele (ip 5; h 5; bb 2; k 9) e  Niccolò Clemente (ip 2.2; h 3; bb 2; k 5). Sfortuna per Luca Freddi (L;ip 0.1;  h 1;) che deve sopportare la croce di perdente, avendo messo in base un battitore: colpito alla caviglia da una linea del successivo è riuscito a completare l'eliminazione in prima ma ha poi dovuto abbandonare il mound per il dolore. Poche le valide imolesi e pochi i rimasti in base contro un line up più prolifico dove si sono distinti Lori (2/4) Flisi e Pasotto (2/5).

Sotto i fari Imola batte di più ma non basta. Anche i parmigiani colpiscono Marino Salas (L; ip 4.1; r 4; er 4; h 4; bb 5; hp 1; wp 2; k 8) non al meglio, che lascia a Kevin Sosa (ip 3.2; r 2; er 0; h 4; bb 1; wp 1; k 5) la pedana. Anche Yepez (W; ip 6; r2; er 1; h 6; bb 3; hp 1; k 11) scende anzitempo sostituito da Della Turca che chiude senza danni. Per Collecchio al box bene Mantovani (3/4) mentre tra gli imolesi si distinguono Aleman (3/4), Lorenzo Di Raffaele e Rumenos (2/4) e Gnudi (1/3).

 

Risultati : Collecchio-Redskins 3-1  6-3; Godo-Modena  8-10  2-8.

 

Classifica : Collecchio, Modena 750 (3-1); Redskins 500 (2-2); Sala Baganza 0 (02); Godo 0 (0-4)

 

Prossimo turno : Godo-Sala Baganza ; Redskins-Modena. Riposa Collecchio




Redskins Imola - Sala Baganza 9-3 2-0

lunedì 9 aprile 2018

Partite non esaltanti ma combattute alla Tozzona e i Redskins hanno avuto ragione di un Sala Baganza che quando avrà registrato la difesa darà grattacapi a più di una favorita. La squadra imolese sciorina il nuovo mound italiano con Luca Di Raffaele (W; ip 5.1; r 2; er 1; h 5; bb 2; k 7) che fornisce un'ottima prova, ben rilevato da Luca Freddi (ip 2; h 1; bb 1; k 2) e Niccolò Clemente (ip 1.2; h 1; bb 2; k 3). E' presto per giudicare date le difficoltà per molte squadre di allenarsi convenientemente, ma probabilmente Imola ha risolto in maniera soddisfacente i problemi che derivavano dal primo incontro. Anche il monte parmigiano ha mostrato buone cose con Marco Tortini e dei dodici punti segnati dalle due squadre nella partita solo tre sono a carico dei lanciatori. Ben sei gli errori del Sala, due per Imola. La svolta dell'incontro avviene al 4° con i Redskins avanti 2-1: tre errori nella stessa ripresa permettono ai padroni di casa di segnare quattro punti con una sola valida di Cortini e Imola prende il largo arrotondando ancora al 7° e 8°. Nel box ancora un po' di ruggine, con singoli di Velazquez, schierato dh, Lorenzo Di Raffaele a suo agio nel ruolo di short stop, D'Amico, Gnudi, Cortini, Poli e Vignali. Per Sala Baganza 2/4 di Chiesa e 2/3 di Cuesta.

Al pomeriggio c'era attesa per vedere all'opera Salas (W; ip 6; bb 1; k 10) e Kevin Sosa (ip 2; bb 4; k 4) opposti a Cuesta e la partita si è rivelata molto combattuta. L'attacco emiliano, che nei due incontri ha battuto le stesse valide degli imolesi, ha creato alcune situazioni pericolose dopo il doppio vantaggio Redskins creato da un triplo di Aleman e da un doppio errore sull'eterno Rumenos, ma Salas e Sosa hanno saputo chiudere gli inning senza danni. Bella prova anche di Cuesta che ha tenuto il monte per otto riprese, subendo cinque valide  con tre bb e nove strike out. Per la squadra ospite in attacco 3/5 di Romanini e per i Redskins 2/4 per Lorenzo Di Raffaele, il triplo di Aleman, 2/4 di Gnudi e 1/3 di Poli. Nessun errore difensivo per i rossoblù.

 

Risultati : Godo-Paternò 3-5  6-8 (10°); Redskins-Sala Baganza  9-3  2-0; Modena-Collecchio 4-5  8-7 (12°).

 

Classifica : Paternò, Redskins 1000 (2-0); Modena, Collecchio 500 (1-1); Godo, Sala Baganza 0 (0-2).

 

Prossimo turno : Godo-Modena; Sala Baganza-Paternò; Collecchio Redskins.




Baseball, rivoluzione nel campionato di A2

domenica 4 febbraio 2018

Probabilmente i Redskins resteranno l'ultima squadra ad avere vinto lo scudetto della Serie A Federale di baseball perché la Fibs, nella riunione di Bologna di sabato scorso, ha rivoluzionato i campionati. Ci saranno A1 e A2 e la seconda serie non giocherà per lo scudetto ma per ben quattro promozioni, mentre le ultime di ogni girone retrocederanno in serie B. I gironi diventeranno quattro da sei squadre e Imola giocherà nel girone C con Collecchio, Godo, Modena, Sala Baganza e (ahi, ahi !) Paternò con conseguente maxitrasferta. Dopo il girone d'andata, che partirà il 7-8 aprile, si giocheranno sei partite con le squadre del girone D, cioè Jolly Roger Grosseto, Macerata, Nettuno 2, Pesaro, Potenza Picena e Viterbo anche se non si sa ancora con quale criterio si giocherà in casa o in trasferta. Dopo il girone di ritorno ci sarà la sosta estiva ed eventuali recuperi, poi le prime quattro di ogni girone si affronteranno in semifinali incrociate (la prima di un girone contro la quarta dell'altro, la seconda contro la terza) al meglio delle 5 partite in due week end ma non si conosce quali gironi si incroceranno, se quelli dell'intergirone o di un altro. Le otto vincenti si affronteranno per stabilire le quattro promosse in A1 sempre al meglio di cinque partite in due fine settimana e chi arriverà alla fine concluderà le fatiche il 22-23 settembre. Un po' macchinoso ma, a parte la trasferta siciliana, il girone imolese si può affrontare con poca spesa e nell'intergirone saranno solo tre le trasferte ma non è detto siano tutte lontane. Nella stessa riunione è stato deciso di non disputare la Coppa Italia di categoria perché con l'intergirone aumentano le giornate di gioco e si è stabilito che il lanciatore extracomunitario può lanciare nella seconda partita del week end e nella seconda, quarta e quinta dei play off. Ora molte squadre cercheranno pitcher sudamericani con passaporto spagnolo, oltre a quelli già in possesso di quello italiano e presenti in molte squadre. Per completare l'informazione, il girone A è composto da Bollate, Brescia, Codogno, Grizzly Torino e Cagliari, il girone B da A's Bologna, Castenaso, Bolzano Ronchi dei Legionari, Redipuglia e Verona. Si spera che questo format sia quello definitivo anche alla luce delle difficoltà di una squadra di A1, il Nettuno City, che ha perso quasi tutti i giocatori e non si capisce come potrà affrontare il campionato.



Nino Villa

Arrivi e partenze in casa Redskins

martedì 23 gennaio 2018

Comincia a delinearsi l'ossatura della nuova squadra campione della Serie A Federale 2017 (che da quest'anno tornerà a chiamarsi A2), I Redskins Baseball Imola. La confusione regna sotto il cielo della Fibs ma la situazione non è eccellente: in serie A1 (ex Ibl) dovevano esserci almeno dieci squadre ma ne risultano iscritte solo otto e una di queste, il Nettuno City, naviga in cattivissime acque con pochi giocatori rimasti. In A2 dovrebbero esserci 24 squadre per comporre i tre gironi ma per ora sono solo 22 e la Fiorentina, che l'anno scorso ha fatto spese pazze per salire più in alto, si è autoretrocessa in serie B. La parte del leone nel mercato l'ha fatta Castenaso, scottata dalla sconfitta in casa nella finale dell'anno scorso con i Redskins, che ha ingaggiato il manager più vittorioso della storia bolognese, l'ex Fortitudo ed ex San Marino Marco Nanni. Assieme a lui è arrivato Juan Carlos Infante, italo-venezuelano scudettato a Bologna e l'anno scorso a Rimini. Dalla Fortitudo anche il catcher Marco Sabbatani ed è difficile pensare che la squadra di Bassi, che avrà ancora lo slugger cubano Yosvani Peraza, non aspiri ad un ripescaggio in serie superiore. Altrimenti saranno ancora scintille nel derby della san Vitale tra Redskins e Castenaso. Il presidente imolese Mauro Poli, per sua consuetudine parla solo degli arrivi sicuri, senza una parola sulle altre trattative. Partono alcuni lanciatori, Anselmi a Brescia, Bortolotti al Longbridge, Grendene al Jolly Roger Grosseto e Kevin Sosa trattenuto in Venezuela per motivi famigliari, ma dalla Fortitudo giunge Niccolò Clemente. A 16 anni, da Pianoro firmò un contratto con l'organizzazione dei Boston Red Sox e si trasferì negli States. Tornato a Bologna il ventenne pitcher è stato poco utilizzato lo scorso campionato ed ha scelto Imola per rilanciarsi. Juan Pablo Angrisano non tornerà a difendere il piatto di casa base e dal Longbridge Bologna arriva il giovane Andrea Ferini, classe '98, pronto per una scalata di qualità. Mancheranno anche i fratelli Lentini, Fabio in serie B per recuperare dagli infortuni e Ivan ad allenare le Blue Girl, Gelli rimarrà a Godo e Luca D'Amico a Modena quindi Poli sta ancora guardandosi in giro per chiudere le caselle mancanti senza fretta, per fare le scelte migliori. Il manager Moreno Trombini non ha dubbi:” Il “pres” sta costruendo un'altra buona squadra e anche quest'anno saremo pronti a dargli soddisfazioni”. Si aspetta ancora qualche “botto” importante per difendere lo scudetto che sarà sulle maglie rosse e blù dei Redskins Imola.



Nino Villa

Redskins, chi va, chi viene, chi resta

martedì 23 gennaio 2018

L'inizio degli allenamenti al coperto per i Redskins si è trasformato, per volontà del presidente Mauro Poli che voleva fare il discorsetto beneaugurale, in una cena tra vecchi e qualche qualche nuovo rossoblù. Come sua abitudine il “pres” non ha svelato tutte le sue carte, solo quelle certe per ora, ma si attendono ancora colpi di mercato. Si è sfoltito il monte di lancio con le partenze di Luca Bortolotti (Longbridge Bologna), Davide Anselmi (Cus Brescia?), Simone Grendene (Jolly Rogers Grosseto) che ha preso al volo una richiesta e vuole fare un'esperienza nuova. Ivan Lentini aveva già chiuso e sarà nello staff delle Blue Girl, mentre Kevin Sosa resta in Venezuela per problemi famigliari. Luca D'Amico non ritorna a Imola per motivi di studio, Fabio Lentini vuole rimettersi dagli acciacchi nel Longbridge, Juan Pablo Angrisano ha già fatto tanto ad essere presente per due anni e la signora Mercedes lo vuole a Buenos Aires, mentre Erik Gelli probabilmente rientra a Godo. Della vecchia guardia, a disposizione del manager Moreno Trombini e dei coach Gian Luca Poli, Daniele Natilli, Sandro Spisni e Pedro Azcuy di ritorno da Cuba rimangono Marino Salas, Luca Freddi e Luca Turrini sul monte, Davide Poli, Fedo Cortini, Andrea D'Amico, Luis Sosa, Christian Gnudi, Lorenzo Vignali, Amedeo Focchi, Andrea Coroli, Paolo Tanesini. Dietro al piatto di casa base, per ora, ci sarà il ventenne Andrea Ferini proveniente dal Longbridge, trafila nelle giovanili Fortitudo e pronto per il salto di qualità. Ad allungare il bullpenn italiano da Bologna arriva Niccolò Clemente dopo lo scarso utilizzo nell'IBL. Il ragazzo ha solo vent'anni ed ha già l'esperienza internazionale maturata nell'organizzazione dei Boston Red Sox dove approdò a sedici anni da Pianoro. I Redskins campioni della Serie A Federale sono la squadra ideale per un rilancio, pensando alla strada fatta ad esempio da Bittar, Bassani e Filippo Agretti. Intanto la dirigente Ornella Billi mostra in giro, chiedendo pareri, i progetti di scudetto (“Piccolo, non vogliamo fare pacchianerie...”) che l'anno prossimo fregerà le maglie rosse e blù dei Redskins Imola.



Nino Villa




Google