News Serie B

Redskins Imola per la seconda volta in Serie A2

giovedý 18 ottobre 2012

Sorti nel 1979 come Giants, sciolti nel 1981 per servizio militare dei ragazzi che avevano fondato la società, i Redskins diventano tali finita la naja, nel 1983.
Tanti campionati di C2, fino al ’94 con la prima storica promozione. Secondi l’anno dopo, sono ripescati per la serie B ma all’ultima giornata, con una media di 385, retrocedono sul campo per la prima e unica volta.
Vincono lo spareggio di C1 nel ’97 e vincono i play off per la serie B e qui comincia la storia moderna della squadra imolese.
Si arriva al 2000 con Enzo Blanda manager e giocatori di Bologna, alcuni dei quali ancora oggi nella squadra; primo play off per l’A2, perso con Redipuglia e Final Four in Coppa Italia, sconfitti dal Parma di A1 per 7-2 in semifinale. La A2 arriva l’anno dopo, ai play off con i Black Panthers di Ronchi dei Legionari; cambia anche il logo della squadra che fino a quell’anno era identico a quello dei Cleveland Indians.
Incredibile il 2002, con Marco Avallone alla guida: i Redskins arrivano ai play off per la A1 ma contro la corazzata Reggio Emilia, già attrezzata per la serie superiore, niente da fare.
In finale per l’A1 anche nel 2003 con Rho, forte di una nutrita pattuglia di oriundi; dopo l’1-1 a Imola, in Lombardia succedono cose strane ed i Redskins soccombono. Due anni successivi con piazzamenti dignitosi, mentre Gaetano Castiglione, storico presidente e cofondatore, lascia il posto a Mauro Poli
. Nel 2006 è Pino Viesti a guidare i rossoblu ma a fine stagione, dopo una bella salvezza sul campo di Firenze, la società decide retrocedere in B per mancanza di sponsor, cedendo i dirit-ti a Brescia.
Il 2007 vede l’arrivo dell’italo-venezuelano Daniel Bittar (successivamente Piacenza, Grosseto e San Marino scudettato) che muove i primi passi nel baseball italiano al campo della Tozzo-na. Il manager è il venezuelano Andres Espinoza, coadiuvato dal cubano Carlos Perez e da Carlo Mignani, che diventa manager l’anno dopo.
Ancora Mignani – e da Cuba anche Pedro Azcuy - nel 2009, quando ricomincia la sequela di play off persi: Viterbo quell’anno, Crocetta Parma nel 2010, Lodi nel 2011 con Davide Maccaferri, inossidabile pitcher che ha appeso il guantone al chiodo, alla guida.
Ed ecco il 2012. Dopo aver battuto a Parma la squadra che sarà prima del girone, Oltretorrente Parma, i Redskins “regalano” diverse partite giungendo comunque secondi, per vedersela con Verona.
Alla fine delle prime quattro partite, due a Imola con vittorie Redskins 8-4 e 9-5 e due in riva all’Adige perse 7-2 e 7-6, nella quinta gli imolesi difendono l’esiguo vantaggio all’ultimo inning dopo aver ribaltato il risultato, vincendo 9-8 un rocambolesco confronto.
A Sesto Fiorentino, dopo aver conquistato la Final Four per la Coppa di Serie B, i Redskins battono i padroni di casa in semifinale ma concedono la rivincita a Verona nella finale per 10-9. Chissà se occorrerà attendere altre due finali per portare a casa anche quel trofeo.
Naturalmente il merito della promozione è da attribuire a tutta la squadra senza eccezioni, perché in ogni partita, al di là del risultato, ogni giocatore ha dato tutto per arrivare a questo risultato.

Pitcher: Ivan Lentini, Simone Grendene, Andrea Malavasi (mancino,anche direttore sportivo), Alfredo Lopez Delgado – cubano anche esterno, ora italiano a tutti gli effetti – Fabio Tavasci, Gianluca Poli.
Catcher
: Fabio Lentini, Manuel Minardi.
Interni
: Davide Poli, Daniele Natilli, Federico Cortini, Erik Gelli, Christian Gnudi.
Interni-Esterni
: Luis Sosa (italo-venezuelano), Paolo Pirone, capitano.
Esterni
: Davide Moscariello, Andrea Coroli, Lorenzo Vignali, Andrea Belletti.
Rookies:Luca Freddi (p), Luca Pasotti (i), Marco Serra (f); in roster anche Enrico Capelli (i), Alessandro Martucci (c) e Karim A. Shurabaji (c).
Manager: Davide Maccaferri ;
coach
: Carlos Perez, Pedro Azcuy, Moreno Trombini.
Presidente: Mauro Poli;
Ornella Billi dirigente accompagnatrice;
Anna Matteucci scorer di squadra;
collaboratori indispensabili Orazio Capelli, Faustino Cortini, Aurelio Minardi.

NINO VILLA, addetto stampa Redskins e giornalista pubblicista per “sabato sera” settimanale di Imola.




Stagione 2012

giovedý 4 ottobre 2012

Cari amici e compagni, ogni fine  stagione mi trovo qui  a scrivervi queste poche righe, per fare il bilancio di nove mesi insieme, per tanti anni finita con l’amaro in bocca per aver sfiorato l’obiettivo prefissato, ma ogni anno con la consapevolezza di essere un gruppo di persone unite, un’ottima squadra ed un gruppo che sa di poter valere di più di una serie B.
Negli ultimi 5 anni:111 Vittorie, 40 Sconfitte,1213 Punti Segnati, 655 Punti subiti, uno dei migliori attacchi ed ogni anno il miglior monte, sono numeri che parlano da soli, sono numeri che non lasciano dubbi sul fatto che siate una squadra che merita qualcosa in più, che merita di tornare al livello che le compete.

Questo risultato ve lo siete meritato con il sudore e la passione di sei anni passati insieme, portando a termine un passaggio generazionale che all’ inizio sembrava impossibile, rifondare una squadra con giovani ragazzi, con il compito non facile di andare a rimpiazzare giocatori del calibro di De Marco, Morselli ecc…

Quando è iniziata questa avventura, lo scopo era ripartire da una serie inferiore, voluta ma non meritata sul campo, con ragazzi di proprietà di Imola e nuovi innesti,da Bologna e provincia.
Tanti di voi, sono cresciuti con me fin da piccoli ed altri sono arrivati negli anni a seguire, ragazzi spesso ampiamente sottovalutati nelle società di provenienza (ora chissà se finalmente hanno capito il valore di questi giocatori), lasciati andare via con molta leggerezza senza mai capire il vostro effettivo livello, altri cresciuti ad Imola, fin da piccoli, in una società che negli anni ha sempre saputo attrarre giocatori per professionalità e serietà.

Questo risultato è merito non solo  del lavoro di questa stagione ma è merito di tutti quelli che hanno lavorato a questo progetto e che magari oggi non fanno più parte di questo gruppo, non faccio nomi perché il rischio è di dimenticare qualcuno, ma chiunque abbia fatto parte di questo gruppo, sa che anche lui ha contribuito a mettere un mattoncino per questo risultato.

Un pensiero va anche a quelle persone che hanno sempre pensato che Imola sbagliasse a restare fuori da un progetto Franchigia che di fatto non è mai esistito, un progetto impraticabile in Italia, un progetto che nella mentalità italiana di promozione e retrocessione, non ha niente a che fare.
Imola, come altri, è rimasta sola a fare con il poco che aveva, cercando ragazzi di qualità, valorizzarli e farli crescere, io ci ho sempre creduto, voi ci avete sempre creduto e voi avete dimostrato che questa è stata la scelta giusta!

Ringrazio tutti quelli che in questi giorni ci hanno fatto i complimenti, amici e non, come ringrazio anche quelli che non hanno potuto sprecare 15 centesimi per un messaggio oppure una mail che è gratis, ma forse  questo risultato, tanti non se lo aspettavano…

Gli ultimi ringraziamenti sono per tutti voi un gruppo eccezionale:Poli Mauro, Belletti, Coroli, Cortini, Gelli, Gnudi, Grendene, Lentini Fabio, Lentini Ivan, Delgado, Maccaferri, Marchi, Minardi, Moscariello, Natilli, Pirone, Poli Davide, Poli Gianluca, Tavasci, Vignali, Serra, Freddi, Martucci e tutto lo staff, Maccaferri, Trombini, Perez, Azcuy, Ornella, Annina e Gigi Gandolfi!       

Un grazie a tutti quello che hanno lavorato dietro le quinte, Faustino, Orazio, Ornella, Cervellati, senza il vostro prezioso lavoro oggi non saremmo qui!

Grazie a tutti i parenti ed amici che ci hanno sostenuto in questi anni e continueranno a sostenervi!

 

Ultimo e non per ultimo, un ringraziamento speciale a Mauro Poli che come un amico, un fratello in questi anni mi ha permesso di poter lavorare con questo gruppo di amici.
Non potrò mai sdebitarmi per la totale fiducia che mi hai dato, questo successo è tutto tuo!

 

Ragazzi, i miei ringraziamenti come la mia avventura ad Imola finiscono qui, sono stati anni fantastici con persone meravigliose che mi hanno permesso di crescere come giocatore e come direttore sportivo.
Quello che potevo darvi l’ho dato, come giocatore e come direttore sportivo… è stato un piacere farlo insieme a voi.

Un grosso abbraccio ed in bocca al lupo a tutti.

COMPLIMENTI SIETE DEI GRANDI

Mala



Coppa Italia Serie B: Final Four

domenica 30 settembre 2012

Semifinale
Redskins               110112100 = 7   h 12   e 2   lob   12
Padule Sesto F.    302000000 = 5   h   8   e 2   lob     7


Redskins:Vignali (9; 1/6); Gnudi (5; 3/5 hr e doppio); Minardi (2); Lopez Delgado (dh; ½); Belletti (9; 1/4); Gelli (6); Natilli (3); Moscariello (3/5 doppio); Cortini (4; 3/5).
Lanciatori: Ivan Lentini (W; ip 6; h 6; bb 4; hp 1; wp 1; k 3); Lopez Delgado (S; ip 3; h 2; bb 0; k 6)

Finale
Verona     020007001 =   10   h  7   e 4   lob 7
Redskins  011050110 =     9   h  9   e 5   lob 8

Redskins: Vignali (8; 1/3; Coroli 8¹); Gnudi (5); Belletti (dh; 1/4; Minardi dh¹); Gelli (6; 4/5 doppio); Pirone (9; 1/5); Cortini (4); Moscariello (7; Lopez Delgado 7¹); Poli (2/4 doppio); Fabio Lentini (2).
Lanciatori: Grendene (ip 5.1; h 5; bb 3; k 3); Tavasci (L; ip 3.2; h 2; bb 4; k 4).

premiazione Coppa Italia Serie B 2012

Padule Sesto Fiorentino, per la quarta volta ha organizzato la Final Four di Coppa Italia Serie B e per la quarta volta non ha vinto. Complimenti all’organizzazione toscana, peccato per il risultato ma alcune cose vanno dette: se la manifestazione è federale, la Fibs deve decidere per tempo dove si deve svolgere la finale ed imporlo- vedendo di ripartire i costi – alle società più attrezzate. Non si può farlo a casa di una delle finaliste – decidendo il calendario con ritardo - solo perché si fa carico di offrire pranzo e cena alle squadre e non far pagare impianto e palline. L’ideale sarebbe stato far disputare le partite negli impianti di Parma, più o meno equidistante dalle quattro squadre, con due semifinali al pomeriggio e la finale alla sera, impegnando dei giocatori dilettanti solo mezza giornata. Imola, solo perché la squadra più vicina a Sesto Fiorentino, ha dovuto giocare alle 11 di sabato mattina, senza tenere conto che qualcuno ha dovuto chiedere permessi al lavoro e qualche giovane rookie assentarsi da scuola. Anche la Cairese e Verona non erano soddisfatte della scelta, ma per amore dell’Old Game hanno abbozzato.
Contro Padule i Redskins, con Ivan Lentini sul monte, partono contradditoriamente come al solito: solo homer di Gnudi che illude e tre punti subiti nell’attacco toscano. Punto di Belletti al 2° ma due incassati al 3°. Lentini cresce come suo solito (più di 280 lanci negli ultimi due week end) ed i Redskins segnano punti dal 4° all’8°, affidando a Lopez Delgado il compito di condurre in porto la vittoria, cosa svolta egregiamente. Nella seconda semifinale Verona recupera su una coraggiosa Cairese, priva di alcuni dei suoi titolari, vincendo 6-3.
 Qualche goccia di pioggia, ma il tempo tiene nella serata. Rivincita dei play off tra due squadre che si rispettano e 2-2 fino alla parte alta del 5°. Attacco Redskins e cinque punti sul calo del partente Tebaldi, sostituito da Sartor, propiziati anche da un errore. Troppo bello e all’inning successivo Imola restituisce con gli interessi: due assistenze sbagliate, due basi ball, valida, cambio del lanciatore con Tavasci per Grendene, base ball, un altro errore, volata di sacrificio e due valide, consentono la segnatura di sette punti agli scaligeri. Nell’inning non è esaltante la direzione dell’arbitro a casa base, ma i Redskins devono soprattutto cercare nella prestazione della difesa e nella gestione del monte di lancio le ragioni della sconfitta. Tuttavia la reazione c’è – come è da attendersi da una squadra che ha conquistato sul campo la serie A – e Imola pareggia con punti al 7° e 8°, costringendo il manager veneto al secondo cambio di lanciatore, con Stefano Bertagna per Sartor. Tavasci sembra rinato e ottiene tre strike out, ma poi concede due basi e un colpito. Anche un errore difensivo da una mano a Verona, che segna il punto della vittoria al 9°. Ultimo attacco senza fiducia e, se a Verona i Redskins avevano festeggiato fumando sigari cubani “Romeo y Julieta”, a Sesto Fiorentino sono i discendenti di Cangrande della Scala a fumare…Toscani in allegria.
Stagione finita, spazio a festeggiamenti vari ed attesa delle decisioni Fibs sulla ristrutturazione dei campionati. Non ci stupiremmo se Verona fosse ripescata in Serie A, perché lo merita. Speriamo che non si pensi solo all’IBL – dove pare subentreranno anche Reggio Emilia, Roma, una franchigia friulana ed una quarta squadra – e ci si preoccupi di ridurre i costi nelle altre categorie, aumentando il numero dei gironi per avere squadre geograficamente più vicine.

NINO VILLA, addetto stampa Redskins e giornalista pubblicista per “sabato sera” settimanale di Imola.




Redskins Imola in serie A Federale. Sconfitta Verona alla
quinta partita

domenica 23 settembre 2012

Redskins   010001000 = 2   h   6   e 3   lob   4
Verona       10110202/   = 7  h 11   e 2   lob 10

Redskins:
Sosa (8; 2/4); Pirone (9; 1/4); Natilli (3); Gelli (6; 1/4); Minardi (2; 1/4); Lopez Delgado (7; 1/3 triplo); Belletti (dh); Gnudi (5); Cortini (4).
Lanciatori: Ivan Lentini (L; ip 7.1; h 11; bb 5; hp 1; wp 1; K 5); Malavasi (R; ip 0.2; h 0; bb 1; k 1)

Non è giornata, almeno al pomeriggio. Lentini parte contratto con due basi e un colpito. Si riprende, ma l’attacco imolese non è al meglio e lascia morire uomini in terza base, come nel caso di Lopez Delgado dopo un bel triplo. All’esterno, Mondo del Verona impedisce danni con belle prese al volo, mentre Davide Bertagna si conferma il babau per le mazze imolesi, lanciando nove inning (h 6; bb 0; k 7). Ci si mette anche la difesa rossoblu che, con tre errori, facilita il compito agli scaligeri.

Redskins   000121020 = 6   h   8   e 2   lob 14
Verona       114000001 = 7   h 14   e 2   lob 12

Redskins: Sosa (4; 1/4); Pirone (7); Lopez Delgado (dh; 1¹; 3/5 doppio); Gelli (6); Belletti (9; 1/4); Gnudi (5; 1/5); Poli (3; 1/4); Fabio Lentini (2; 1/2); Coroli (8).
Lanciatori: Grendene (S; ip 7.1; h 11; bb 1; k 4); Lopez Delgado (L; ip 1.2; h 3; bb 2 k 0).

Sotto i fari la partita è più tirata. Anche Grendene ha un inizio incerto e dopo quatto valide e due punti nei primi due inning, vacilla al terzo concedendo cinque valide consecutive, per altri quattro punti di Verona. Poi risorge e l’attacco imolese comincia la politica della formichina: quattro punti nei tre inning centrali e due all’ottavo consentono il pareggio, trascinati da un ottimo Lopez Delgado. Purtroppo per due volte, con basi piene, altri battitori non riescono a procurare un sostanzioso sorpasso e nell’ultimo attacco, con Lopez a rilevare, l’attacco Veronese si risveglia: apre Bottaro (5/5) poi Borsi, base ball e PB su Marogna, eliminato a casa Bottaio ma Mancioppi colpisce al centro e Borsi corre a casa. 2-2 gli incontri, dopo le partite a Imola.

Redskins   070000002 = 9   h 15   e 2   lob 8

Verona       104100200 = 8   h   9   e 0   lob 8

Redskins: Sosa (4; 8¹; 1/4 doppio); Gnudi (5; 1/5); Minardi (2; 2/5); Lopez Delgado (dh; 1¹; 1/4); Belletti (9; 2/5 doppio); Gelli (6; 2/5 HR); Natilli (2/5); Pirone (7; 3/5 doppio); Coroli (8; Cortini 4¹; 1/2).
Lanciatori: Tavasci (S; ip 2; h 3; bb 5; k 0); Ivan Lentini (W; ip 6; h 6; bb 3; k 3); Lopez Delgado (Save; ip 1; h 0; bb 1; k 0).
 
Alcuni giocatori imolesi hanno deciso di pernottare a Verona, altri sono rientrati a Imola ma in autostrada scoppia una gomma del bus e il letto viene toccato alle 6, per ripartire alle 11 verso l’Arena. Nonostante tutto il morale è alto.
Tavasci  apre a sorpresa, per concedere un po’ più di tempo agli altri pitcher. Entrambe le squadre dovranno usare…l’usato ed infatti per Verona apre Stefano Bertagna, rilievo vincente della sera prima. Gli scaligeri segnano subito ma i Redskins sono devastanti al 2° inning: sei valide tra cui un solo homer di Gelli e un doppio di Sosa – le altre hit di Gnudi, Lopez Delgado, Natilli e Pirone – e sette punti, che dovrebbero abbattere gli avversari e fanno scendere Bertagna per Sartor. Espulso Coroli per un sonoro “No!!!” su una chiamata strike  un po’ dubbia. L’ottimo De Notta vuole tenere la partita in pugno ed aveva già redarguito il sanguigno Sosa per gesticolari lamentele. Entra Cortini in seconda e il venezuelano-imolese va al centro esterno.
I veneti non si abbattono e al 3° attacco è Verona a cercare il big inning: sul calo di Tavasci – una valida e tre basi e almeno una gli andava risparmiata – entrano quattro punti ed un altro al 4° sul rilievo di Ivan Lentini, che aveva 7.1 sabato pomeriggio. Al primo lancio del rilievo, Borsi colpisce al petto l’arbitro di seconda base: palla viva ed entra un punto ma l’impressione è che lo shortstop imolese, Gelli, avrebbe potuto raccogliere e girare in doppio gioco che, con lo strike out successivo avrebbe ridotto i danni. Solo supposizioni, naturalmente.
Niente da segnalare per due inning e l’attacco imolese pare avere ritrovato la peggiore sterilità. Al 7° , dopo valide e PB, Cortini lascia passare un’innocua rotolante sotto il guanto e c’è anche un errore  di tiro dall’esterno; entrano due punti che significano il sorpasso per Verona e la notte scende su Imola. All’8° parte alta, dopo che Verona ha richiamato sul mound Davide Bertagna, Pirone è in terza e Cortini in seconda ma la difesa non consente punti. Si riprende Cortini partecipando ad una “doble matanza” - come direbbe Gincarlo Mangini – con Gelli e Natilli ed al 9° Minardi colpisce al centro, portato avanti da una smorzata di sacrificio di Lopez Delgado. Belletti ancora hit al centro ed è il punto del pareggio per i Redskins, poi anche Natilli imita l’esterno e Imola torna davanti. Ultimo attacco veneto e dopo una base ball, un bionico Ivan lentini lascia a Lopez Delgado, desideroso di vendicare la sconfitta della sera prima. Se la base ball a Bottaro fa temere il peggio, il fly di Borsi fa respirare. Anche Cortini vuole farsi perdonare e si fa trovare puntuale sul cuscino di seconda quando Gelli apre il doppio gioco sulla battuta di Marogna, per girare impeccabilmente in prima a Natilli. La partita si chiude col più spettacolare dei giochi difensivi, il doppio gioco, e dopo c’è solo spazio per la gioia. Con quel pubblico, quell’impianto e quella squadra anche Verona merita la Serie A; con la ristrutturazione dei campionati, sarebbe buona cosa trovargli il posto.
 I Redskins tornano in Serie A doppo sette anni e tre play off andati male. Il quarto regala l’apoteosi.

NINO VILLA, addetto stampa Redskins e giornalista pubblicista per “sabato sera” settimanale di Imola.

RISULTATI PLAY OFF:
Ot. Parma. – Cupra 3-0 (10-7  11-4  7-6);
P. S.Fiorentino – Castions alle Mura 3-1 (3-5  13-2 (7°)  4-1  13-3 (8°);
Verona – Redskins Imola 2-3 (4-8  5-9  7-2  7-6  8-9).




Redskins - Verona 8-4 9-5

domenica 16 settembre 2012

Verona     201000100 = 4   h   8   e 2   lob 8
Redskins 22040000/  = 8   h 14   e 2   lob 9

Redskins: Sosa (4; 2/5); Pirone (9; 5/5 un doppio); Natilli (3; 1/4 doppio); Gelli (6; 1/4 doppio); Minardi (dh; 2/4 un triplo); Lopez Delgado (7;1/4); Gnudi (5; 1/3);Fabio Lentini (2; 1/4); Coroli (8).
Lanciatori: Ivan Lentini (W; ip 8; h 8; bb 4; K 6).

Verona      140000000 = 5   h   5   e 1   lob   7
Redskins  31220002/  = 9   h 16   e 4   lob  10 


Redskins:
Sosa (4; 2/5); Pirone (2/5 un doppio); Minardi (2; 2/4); Gelli (6; 3/5); Lopez Delgado (dh; 1/4 doppio); Belletti (4/5); Gnudi (5); Poli (3; 1/3); Coroli (8; 1/3).
Lanciatori: Grendene (W; ip 7; h 5; bb 3; hp 2; K 4); Lopez Delgado (R; ip 2; h 0; bb 1; K 3).
 
Due partite fantastiche lanciano I Redskins nei play off che affronteranno il ritorno con due vittorie di vantaggio. Trenta valide nei due incontri hanno sminuito il temuto  monte di lancio veronese, mentre quello imolese  non ha tremato davanti ad alcune difficoltà. Queste due condizioni hanno ridato quell’immagine di squadra che avevamo visto a Parma nella regular season e se i Redskins sapranno ripetersi nella città dell’Arena, le porte della serie A Federale potrebbero finalmente aprirsi.
Al mattino Verona ha segnato subito due punti su Ivan Lentini che ha concesso tre hit, un WP e una base ball all’ex Zucchet. Risposta Redskins con un doppio di Gelli che ha portato a casa Sosa e Pirone. Ancora due punti al 2°  con Fabio Lentini che dopo la valida ha approfittato di un errore del RF veneto per arrivare in terza e a casa sull’eliminazione di Coroli, mentre uno stratosferico capitan Pirone (5/5 al mattino, 7/10 in totale con due doppi !) ha fatto segnare Sosa. Reazione Verona al 3° che ha accorciato con due doppi di Zucchet e Bottaio poi Ivan Lentini è diventato un gigante,  concedendo solo un punto anche al 7°, lanciando ancora una partita completa. I Redskins intanto hanno chiuso la partita al 4° : dopo un K a Coroli, Stefano Bertagna si è disunito e  sono fioccate cinque valide, anche extrabase. Sosa, Pirone, doppio Natilli, triplo Minardi, tutti a punto. Valida anche di Lopez Delgado e base a Gnudi hanno fatto scendere il partente che ha lascitoa il posto al fratello Davide. Quest’ultimo ha chiuso la stalla – solo un triplo e una valida a Pirone – ma i buoi erano già lontani.
Inizio da incubo per Grendene al pomeriggio: base ball, suo errore verso la prima, un colpito e una valida hanno fatto segnare un punto a Verona. Redskins subito agguerriti con cinque valide – Sosa, Pirone, Minardi, Gelli e Belletti che hanno portato il punteggio sul 3-1 ma al 2° è continuato il brutto momento del pitcher imolese ha che subito un solo homer da Borsi e concesso due basi; in aggiunta, ha visto segnare punti su due errori della difesa. Una partenza che avrebbe annichilito un toro ma qui è venuta fuori l’unità del gruppo, che ha sostenuto il suo lanciatore, facendolo riprendere. Da quel momento si è visto un altro Grendene   che ha tenuto fino al primo uomo (colpito) dell’8° inning, subendo solo due valide in cinque inning. Intanto gli imolesi hanno allungato con due punti al 3°, uno 4° e i due della tranquillità all’8°: doppio di Lopez Delgado , base a Gnudi e valida di Coroli hanno fatto smontare Sartor per Tebaldi; valida di Gelli che portata al piatto da Belletti – 4/5 e grande prova all’esterno - , poi Minardi e Gelli a casa sull’eliminazione 5-3 di Lopez e valida ancora di Belletti.
Sugli spalti veniva zittito un dirigente imolese che chiedeva lumi su Olanda-Italia: tutti volevano godersi questi Redskins e gustrasi l’incontro europeo registrato, alle 21.
Il titolo di MVP è da attribuire a tutta squadra ma va segnalata la prova di Alfredo Lopez Delgado che dopo il contributo in battuta è salito sul monte al 7° per chiudere da par suo la partita (zero hit, una base e tre K). Quando l’ultima pallina è caduta nel guanto di Poli, l’entusiasmo è stato contenuto, quasi  a dimostrare la consapevolezza della propria superiorità.
Sabato pomeriggio, e forse sabato sera e domenica, i Redskins saranno a Verona  per confermare le proprie qualità. La scaramanzia obbliga a non aggiungere altro .

Risultati play off:
Castions alle Mura-Padule Sesto Fiorentino 5-3  2-12 (7°);
Cupra Montana-Oltretorrente Parma 7-10  4-10;
Redskins-Verona 8-4  9-5.

Ritorno sabato 22 e domenica 23 (se necessario) .




Redskins vs Poviglio 12-1 (7░) - recupero 5¬ giornata

domenica 9 settembre 2012

POVIGLIO     0000010 =   1   h   5   e 2   lob 6
REDSKINS     215010/  = 12   h 17   e 1   lob 9

REDSKINS
:
Sosa (4; 1/3, Cortini 4¹; 1/1); Pirone (9; 3/5 un doppio); Natilli (3; 2/5); Gelli (6; 3/4 un triplo); Minardi (dh; 2/4); Lopez Delgado (7; 2/4 un HR); Gnudi (5; 2/4 un doppio); Coroli (8); Fabio Lentini (2;1/3).
LANCIATORI:Ivan Lentini (W; ip 6; h 5; bb 1; k 9).

Perplessità a metà partita, quando da Parma arriva la notizia che l’Oltretorrente sta soccombendo 4-0 con l’Ares Milano. Non si sa cosa sia meglio, se disputare anche la seconda partita con Poviglio ed affrontare l’ultimo recupero infrasettimanale con Cairo Montenotte – che ha vinto due partite ai Redskins e li ha fatti penare – per arrivare primi del girone, o mettersi il cuore in pace ed aspettare Verona ai play off. Il dubbio è sciolto dai parmensi che, sotto di 6-1, fanno sei punti all’ultimo inning e sono primi del girone A. I Redskins possono solo rimproverare se stessi per aver “regalato” almeno tre partite a squadre sicuramente inferiori, perdendo così la possibilità di arrivare primi ed avere un avversario – Cupra Montana – più abbordabile sulla carta. Positiva la partita con Poviglio per la bella prova di Ivan Lentini sul monte di lancio e per un box di battuta finalmente esplosivo, con alcuni giocatori che sembrano usciti da periodi di  “quasi slump”.
Senza storia la partita, che avrebbe regalato la seconda shutout consecutiva a Lentini se al 6°, con una palla battuta su di lui, non fosse stato precipitoso sbagliando l’assistenza in seconda per un facile doppio gioco, consentendo invece una marcatura ai reggiani. Ivan si è subito ripreso con classe, chiudendo l’inning con due strike out. Produttivi alla battuta capitan Pirone (3/5 e un doppio), Gelli (3/4 e un triplo), Lopez Delgado (2/4 e un HR), Gnudi (2/4 e un doppio) e Minardi (2/4).
Ora i play off contro Verona, che chiederà di giocare le due partite alla domenica per risparmiare sull’albergo, poi trasferta nella città di Giulietta e Romeo.
A proposito di risparmi, sarà bene che la Fibs pensi a come contenere i costi nelle serie inferiori più che in IBL. Varrebbe la pena di pensare a promuovere squadre di C e B in serie superiore per comporre gironi di team a carattere regionale o poco oltre. Le squadre di B e C della Sardegna (l’Olmedo da un po’ di tempo non gioca più, falsando il girone B della serie B e non si sa quando Cairo e Cagliari giocheranno il quarto di Coppa Italia) e della Sicilia, potrebbero giocare in due gironi regionali , poi le vincenti affrontare un’eliminatoria con le seconde di gironi del continente. La serie C potrebbe essere integrata dalle U21, trovando meccanismi validi per la promozione. Questo è oggi il livello del baseball italiano, con una Nazionale sempre più infarcita di “paisà”.
E’ dalla base che occorre ripartire, non dalla IBL, pomposa forzatura economica e tecnica.

NINO VILLA, addetto stampa Redskins e giornalista pubblicista per “sabato sera” settimanale di Imola.

RISULTATI DEI RECUPERI GIRONE A:
Redskins-Poviglio 12-1 (7°);
Oltretorrente Parma-Ares Milano 7-6.

PLAY OFF ANDATA:
Redskins-Verona;
Cupra Montana-Oltretorrente Parma;
Castions delle Mura-Padule Sesto Fiorentino.




Nuova Pianorese - Redskins 0-3 4-5

domenica 2 settembre 2012

Redskins       000000300 = 3   h 5   e 1   lob 8
N.Pianorese  000000000 = 0   h 6   e 3   lob 8

Redskins: Coroli (; 1/4); Pirone (9;1/5); Natilli (3); Gelli (6; 1/4 doppio); Minardi (2); Lopez Delgado (dh); Gnudi (5; 1/3); Cortini (4); Moscariello (9; 1/3).
Lanciatori: Ivan Lentini (W; ip 9; h 6; bb 3; k 5).

Redskins:     220000100 = 5   h 11  e 0   lob 12
N.Pianorese
001002100 = 4   h 11   e 1   lob 12

Redskins
:
Cortini (4; 1/3, Sosa 4’); Gnudi (5); Minardi (dh;1/4); Gelli (6; 1/3); Lopez Delgado (7; 2/5 un doppio); Pirone (9, Natilli 9’; 1/2); Vignali (8; 1/5); Poli (3; 3/5 un doppio); F.Lentini(2; 1/2).
Lanciatori: Grendene (W; ip 6; h 8; bb 5; k 3); Malavasi (R; ip 3; h 3; bb 0 k 2).

La doppia vittoria, faticosa, a Pianoro assicura matematicamente il secondo posto del girone ai Redskins e la prossima settimana, dedicata ai recuperi, dirà se Imola sarà prima o più probabilmente seconda: se l’Oltretorrente perderà con gli Ares Milano e Imola batterà due volte in casa Poviglio, allora sarà necessario anche il recupero con Cairo. Pare che la Fibs, nell’eventualità, lo voglia far disputare infrasettimanalmente su un campo illuminato. Se i Redskins saranno secondi gli toccherà Verona, da cui arrivano notizie di un monte di lancio stratosferico. Altrimenti sarà Cupra l’avversario da battere per arrivare in serie A federale.

A Pianoro, almeno nella prima partita, l’attacco Redskins è apparso un po’ spento tanto che in sei inning aveva battuto solo due valide. Al 7° base a Minardi che ruba la seconda, base a Lopez, sacrificio di Gnudi e valide di Coroli e Pirone per i tre punti della vittoria, ben difesa dai 130 lanci di Ivan Lentini che ha giocato sul monte una partita completa, lasciando a zero gli avversari.

Nella seconda, Imola subito avanti con valida di Cortini, basi a Gnudi e Minardi, doppio di Lopez Delgado che li porta a casa nel 1° inning. Doppio di Poli, basi a Fabio Lentini e Cortini, Valida di Minardi ed è il 4-0 al 2°.  L’ex Garagnani sale sul monte bolognese  e non concede quasi nulla fino al 7° - mentre Pianoro si era portata sul 4-3 a suon di valide – quando qualche wild pitch di troppo e soprattutto un errore difensivo permettevano a Gelli di segnare un punto fondamentale. Nella parte bassa del 7° , dopo una base ball, Gendene lascava al mancino Malavasi che subiva due valide e un punto, ma era solo quello del definitivo 5-4 per i rossoblu imolesi.

Il campo di Pianoro, con un lato più corto e le due basi per regola se la palla esce da quella parte, ha un po’ penalizzato gli imolesi, che lamentano anche la difficoltà di avere un campo poco illuminato per allenarsi convenientemente.

Risultati:
Cairo M. – Ares Mi. n.d.  n.d.;
Oltretorrente Pr. – Minerbio 17-1(7°)  9-4;
Cagliari-Poviglio 10-8  9-15;
N.Pianorese-Redskins 0-3  4-5;


Classifica:
Oltretorrente Pr. 838 (26-5);
Redskins 793 (23-6);
Ares Mi. 620 (18-11);
Cairo M. 480 (12-13);
Poviglio 392 (11-17);
N.Pianorese 312 (10-22);
Minerbio 310 (9-20);
Sanremo 275 (8-21).

Prossimo turno: recuperi
Redskins-Poviglio;
Oltretorrente Pr.-Ares Mi. (una partita).




Redskins vs Sanremo 9-6 9-3

domenica 26 agosto 2012

Sanremo   100011300 = 6   h  18   e  4   lob  14
Redskins   00016011/ = 9    h  11    e  0  lob  12


Sanremo: Scaglione (4;1/6); Ardelli (6; 3/6 un HR); Castagno (8; 1/3); Tarassi (5; 5/5 due doppi); Liddi (3; 1/5); Boetti (9; 1/5); Morandini (dh ; 1/4); Chierici (7; 2/4); De Fazio (2; 3/5 un HR).

Redskins:
Coroli (8; 1/5); Pirone (9; 2/5); Natilli (3); Gelli (6; 1/4); Minardi (2; 2/5 un triplo); Lopez Delgado (7; 2/3 un doppio); Belletti (dh); Gnudi (5; 1/3 doppio); Cortini (4; 2/4 un doppio).

Lanciatori:
 I.Lentini (W; ip 6.1; h 15; bb 1; hp 2; k 4); Freddi (R; ip 2.2; h 3; bb 0; k 4). Brezzo (l; ip 4; h 4; bb 5; k 7); Arieta (ip 5; h 7; bb 3; k 1)

Partita non semplice per i Redskins che hanno vinto pur battendo meno e subendo due HR, ma sull’altro piatto della bilancia ci sono i 4 errori della difesa ligure e le molte basi ball del partente sanremese.
Sanremo in vantaggio subito a suon di valide su un Lentini poi vincente, ma non all’altezza di altre grandi prestazioni. Imola pareggia al 4° con Minardi in prima su errore, rubata e a casa sul doppio di Lopez Delgado, vero MVP della partita, anche con difficili prese al volo all’esterno sinistro. Sorpasso ligure al 5° con l’implacabile Tarassi e valida di Boetti, ma i Redskins infilano un big inning che costringe ad un poco efficace cambio sul monte: Valida Pirone, errore su Natilli, valida di Gelli, triplo di Minardi , volata di Lopez Delgado e doppio di Cortini producono sei punti per la temporanea tranquillità: Reagisce Sanremo con un solo homer di Ardelli, poi nell’inning successivo rimette tutto in discussione con due valide di Morandini e Chierici, a casa sull’home run di De Fazio.
Scende Lentini e sale il giovane Freddi che gioca da veterano subendo poche valide, non concedendo basi ed ottenendo 4 strike out. L’attacco pellerossa reagisce e allontana la minaccia con un punto al 7° - doppio di Gnudi e valida di Cortini – e all’8° con Minardi a punto su valida di Lopez Delgado che poi chiude la partita con una bella presa al volo sull’ultima battuta di Ardelli.


Sanremo   000000021 = 3   h  11   e  4   lob  13
Redskins   02000601/ = 9   h  12   e  3   lob  11


Sanremo:
Scaglione (4; 2/5); Ardelli (6); Castagno (8; 2/4); Tarassi (5; 4/4); Liddi (3, 2¹; 1/5); Boetti (dh; Brezzo dh¹; Beltramino 7¹); Morandini F.(9); Chierici 7, 8¹; 1/4); De Fazio (2; Arieta 3¹; 1/2).

Redskins:
Coroli (dh; 2/4, Serra dh¹); Gnudi 5; 1/3); Belletti (9, Natilli 9¹; 1/1); Gelli (6; 1/4 triplo, Pasotti 6¹); Cortini (4, Pirone 4¹; 2/2 triplo, doppio); Moscariello (7; 1/5); Vignali (8; 1/3); Poli (3; 1/5); F.Lentini (2; 2/3).

Lanciatori
: Grendene (W; ip 7; h 7; bb1; hp 1; k 6); Lopez Delgado (R; ip 2; h 5; bb 1; hp 1; wp 1; k 3). E.Morandini (L; ip 5.1; h 5; bb 5; hp 1; wp 1; k 1); Beltramino (R ;ip 2; h 7; bb0; wp 1; k 0); Castagno (R; ip 0.2; h 0; bb 1; wp 1; k 0).

Redskins in vantaggio al 2°  grazie ad un errore e alla valida ddi Fabio Lentini. Partita in mano ai lanciatori fino al 6° quando gli imolesi firmano un altro big inning da 6 punti: baser a Vignali e a Lentini, valida di Coroli, base a Gnudi e cambio sul mound; wild pitch su Gelli che poi spara un triplo, wild pitch su Moscariello e altre due valide dello stesso e di Vignali per un inning da incubo. Reazione ligure all’8° dopo che l’utility Lopez Delgado ha rilevato un buon Grendene.
La partenza non è delle migliori e con una base due valide e un errore entrano due punti poi l’italo cubano chiude con uno strike out. Punto anche per Imola grazie al doppio di Pirone che poi arriva a casa  su lancio pazzo di un nuovo pitcher; ancora a segno una volta Sanremo, ma Lopez Delgado chiude da par suo con due strike out. Da segnalare l’incontenibile Ivano Tarassi del Sanremo, con un incredibile – anche per lui ! – 9/9 nel doppio incontro.
Teoricamente la classifica è ancora aperta, ma la speranza di tutti è che si assesti così com’è, per non dover disputare dispendiosi e lunghi recuperi.

RISULTATI 13ª/14ª ritorno :
Minerbio-Cairo M.7-1  2-1 (11°);
Redskins-Sanremo 9-6  9-3;
Ares Mi.-Cagliari 13-14 (10°)  r.i.c;
Poviglio-N.Pianoro 2-6  10-0(7°);
riposava: Oltretorrente Pr.

CLASSIFICA
:
Oltretorrente Pr. 827 (24-5);
Redskins 777 (21-6);
Ares Mi. 607 (17-11);
Cagliari 481 (13-14);
Cairese 480 (12-13);
Poviglio 384 (10-16);
N.Pianoro 333 (10-20);
Minerbio 333 (9-18);
Sanremo 275 (8-21).

PROSSIMO TURNO(ultima giornata)
:
Cairo M.- Ares Mi.;
N.Pianoro-Redskins;
Oltretorrente Pr.-Minerbio:
Cagliari-Poviglio;
riposa: Sanremo.
 




Coppa Italia Serie B, Redskins-Foggia 5-4

domenica 5 agosto 2012

Foggia     000000040 = 4     h 7   e 2   lob 4
Redskins 10000400/  = 5     h 5   e 1   lob 3

Foggia: D’Amato (8;1/2); Vincenti (dh; 1/4); Corbo  (4; 2/4 triplo); Iacovelli (3); Pompilio (6; 2/4 doppi); Bove (5); Strippoli A. (7); Dimitrio (3); Carbone (9; 1/3).

Redskins: Coroli (8; 1/2); Pirone (4; 1/4 doppio); Natilli (3; ½); Gelli (6; 1/3 Triplo); Lopez (dh); 1/3); Lentini F. (2; Minardi 2¹); Moscariello (7); Vignali (9).

Lanciatori: Lentini I. (W; ip 7; h 4; bb 0; k 9); Grendene (R; ip 2; h 3; bb 0; k 0).

Strippoli S. (L; ip 9; h 5; bb 3; K 4).

Meno facile del previsto la partita di Coppa Italia con Foggia, che porterà i Redskins a disputare la Final Four – a data da destinarsi – con Padule Sesto Fiorentino, Oltretorrente Parma e la vincente tra Cagliari e Cairese, quando giocheranno.

Nonostante le preoccupazioni della vigilia – Sosa non poteva giocare in quanto straniero, Davide Poli squalificato – tutti i ragazzi di Maccaferri hanno risposto all’appello.

Redskins subito avanti con Coroli, fino in seconda per errore ed a casa su volata di sacrificio di Natilli, poi la partita si è incanalata su un bel controllo dei pitcher fino alla parte bassa del 6°: valida di Coroli, doppio di Pirone, valida di Natilli, triplo di Gelli portato a casa dal sacrificio di Lopez Delgado. Riunione sul mound pugliese con Salvatore Strippoli, manager-lanciatore che si sarà interrogato: “Mi faccio scendere o affronto ancora un uomo ?”

Dopo il nono strike out ivan Lentini lasciava il posto a Simone Grendene che aveva una falsa partenza: colpito Dimitrio, valida a Carbone, valida a destra di Vincenti che portava a casa i primi due. Valida di Corbo che poi veniva colto in “ballerina”, poi Natilli decideva invece di passare a Gnudi in terza base, perché Vincenti tentava di arrivare a casa. Ballerina tra terza e casa, ma Grendene ostacolava involontariamente Vincenti ed era punto automatico. Nella confusione intanto Corbo saliva in terza – avrebbe dovuto tornare in seconda su “palla morta” ma ne’ gli arbitri che seguivano l’azione concitata, ne’i Redskins, che dovevano essere i più interessati, se ne accorgevano – e segnava punto  sull’eliminazione 1-3 di Iacovelli. Quattro punti e uno solo  di differenza da difendere, ma Grendene aveva un 9° inning di orgoglio, partecipando anche ad un’assistenza 1-3 e l’ultima pallina era preda dell’esterno destro Vignali.

Ora quindici giorni di riposo e appuntamento martedì 21, per riprendere gli allenamenti in vista dell’incontro casalingo con Sanremo del 26 agosto.

Notizia positiva, il sorteggio dei play off: con queste classifiche i Redskins dovrebbero affrontare Verona, avendo evitato lo spauracchio psicologico del Padule Sesto Fiorentino, dato per fortissimo.

Risultati 29/07: Cairo M.-Ot.Parma 5-8  6-12; N. Pianoro-Minerbio 6-8  8-6; Cagliari-Milano 6-5  14-7; Sanremo Poviglio 4-8  10-7; REDSKINS riposo.

Classifica: Ot.Parma 827 (24-5); REDSKINS 760 (19-6); Ares Mi. 629 (17-10); Cairo M. 521 (12-11); Cagliari 461 (12-14); Poviglio 375 (9-15); N.Pianoro 321 (9-19); Sanremo 296 (8-19); Minerbio 280 (7-18).

Prossimo turno(26/08): Minerbio-Cairo M.; REDSKINS-Sanremo; Ares Mi.-Cagliari; Poviglio-N.Pianoro; Ot.Parma riposo.

(a cura di Nino Villa)




Redskins - Cairese: 3-2 3-4

domenica 22 luglio 2012

Cairese     001001000 = 2   h 8   e 2   lob 7
Redskins   00000120/  = 3   h 9   e 1   lob 8  

Cairese: Bellino (8;1/4); Palazzina (4;1/4); Ferruccio (7;3/4); Lo monte (1; 1/4); Burgos (3); Sgro (5; 2/4 un doppio); Pascoli (6); Barlocco (2); Giubilo (9).
Redskins:
Sosa (4; 3/4); Pirone (9); Natilli (3; 1/4); Gelli (6); Minardi (2; 1/3); Lopez (1/3 doppio); Belletti (dh; 1/4); Coroli (8; 1/3).
Lanciatori:
Lomonte (L; ip 9; h 9; bb 4; k 3). Grendene (W; ip 8; h 7; bb 0; k 6).  

Cairese      011011000 = 4   h  9   e 2   lob   7

Redskins   000001200 = 3   h 11  e 4   lob 13

Cairese:
Bellino (8; 2/5); Palazzina (4; 2/4); Ferruccio (7, 1’); Lo monte (3; Burgos 3’); Sgro (5); C.Palizzotto (dh; 2/4 un doppio, Berretta 9’); Pascoli (6; 1/3); Barlocco (2; 1/4 doppio); Giubilo (9, 7’; 1/4).
Redskins: Sosa (4); Gnudi (5;1/1); Natilli (dh; 2/3 un doppio); Lopez (7; 2/5); Belletti (9); Poli (3); Coroli (8; 3/5 un doppio); Cortini (6; 2/4); F.Lentini (2, Minardi 2’;1/1).
Lanciatori: U.Palizzotto (W; ip 5.1; h 6; bb 3; k 4); Ferruccio (S; ip 3.2; h 5; bb 2; k 1). Malavasi (L; ip 5.1; h 6; bb 3; bbi 1; k 7); I.Lentini (R; ip 3.2; h 2; bb 0; k 3).
 
I Redskins hanno lasciato una partita anche alla Cairese, dopo aver vinto a fatica la prima, e il problema è stato il solito: quattro errori che hanno pesato. Al mattino Cairo andava in vantaggio ed al 6° conduceva 2-0. Nell’attacco imolese, Minardi (base ball) e Lopez (doppio) riducevano la distanza, mentre in difesa si segnalava il terza base Gnudi per due grandi prese e assistenze in prima, mentre sul monte Simone Grendene aumentava in controllo e sicurezza con tre K consecutivi all’8°. Settimo attacco Redskins che metteva sotto pressione la difesa ligure: singolo Gnudi, avanti per sacrificio di Coroli e valida di Sosa che poi rubava la seconda. Gnudi a punto sul singolo di Natilli, Sosa in terza che avanzava verso casa, sembrava in trappola ma, e solo lui ha il fisico per farlo, prolungava la “ballerina” finchè con l’ultimo passaggio i difensori di Cairo commettevano l’errore che consentiva all’italo- venezuelano di segnare il punto del vantaggio che non cambiava fino alla fine.
Nel secondo incontro per Imola partiva il mancino Malavasi che subiva quattro punti ma solo uno guadagnato su di lui. Al 6° eliminava tre battitori al piatto ma sul lead off Bellino venivano commesi due errori consecutivi che consentivano il quarto punto ai liguri. I Redskins riducevano lo svantaggio al 7°: base ball a Gnudi – ben quattro walk per lui nella partita – a punto sul doppio di Natilli che arrivava a casa sul singolo di Lopez, mentre lo stesso si fermava in terza, come era già successo a Coroli nell’inning precedente. All’8° una grande presa dell’interbase cairese Pascoli su una linea di Sosa, conclusa col doppio difensivo, impediva altri punti ad Imola. Al 9° attacco imolese, fiato sospeso: Gnudi ancora in base per ball, Natilli smorzava in sacrificio, hit di Lopez e pallina ciancicata dall’esterno che – probabilmente – avrebbe permesso a Gnudi di arrivare a casa pareggiando, ma veniva fermato in terza. Base ball a Belletti e basi piene con un solo out. Sarebbe bastata una volata, ma non il pop sulla prima e l’assistenza seconda-prima che chiudevano l’incontro con la vittoria di Cairo Montenotte.
Domenica prossima i Redskins riposano ed il 5 agosto giocheranno i quarti di Coppa Italia contro Foggia, con la speranza che il riposo successivo faccia ritrovare la squadra che dominò a Parma.

NINO VILLA, addetto stampa Redskins e giornalista pubblicista per “sabato sera” settimanale di Imola.

Risultati:
REDSKINS-Cairese 3-2  3-4;
Ares Mi.-Sanremo 10-14  11-3;
Ot.Parma-Cagliari 7-2  12-1 (7°);
Minerbio-Pianoro 4-8  10-5;
Poviglio riposava.

Classifica:

Ot.Parma 814 (22-5);
REDSKINS 760 (19-6);
Ares Mi. 640 (16-9);
Cairese 571 (12-9);
Cagliari 416 (10-14);
Poviglio 363 (8-14);
Pianoro 307 (8-18);
Minerbio 304 (7-16);
Sanremo 280 (7-18).

Prossimo turno:

Cairese-Ot.Parma;
Pianoro-Milano;
Cagliari-Minerbio;
Sanremo-Poviglio;
riposa:REDSKINS.




Redskins e le storie tese

domenica 8 luglio 2012

I Redskins stavano conducendo 1-0, punto segnato al primo inning con due doppi a fila di Natilli e Gelli, quando al  “Saini” è apparso Nicola Fasani detto Faso, bassista della band di “Elio e le storie tese”, nonché presidente degli Ares Milano. Già in difficoltà a colpire i lanci dell’ottimo Gianluca Piazzi, i Redskins si sono fatti rimontare e superare per 2-1. “Visto che potenza il mio carisma – ridacchiava soddisfatto – peccato non poterci essere oggi pomeriggio: devo andare a Napoli a suonare”.
Faso è un ragazzo simpatico e sarebbe rimasto a parlare di baseball con noi se non avesse avuto l’impegno. Sulle reti del campo c’è la pubblicità dell’amaro del carciofo, leggermente modificata: “Contro il logorio della palla e della mazza moderne” recita e Faso ammicca:”Una mia idea: la Cynar ci sponsorizza – ed infatti è sulle maniche dei giocatori – così ogni volta che si vede la sua pubblicità, si pensa anche al baseball”.
Poche valide, levataccia, postumi della “Notte Rosa” sanciscono una sconfitta di misura. E pensare che Simone Grendene (ip 5; h 3; b 0; k 1) è venuto con la sua auto perché dopo cinque inning è dovuto ripartire per ragioni di lavoro, sostituito da Malavasi (ip 4; bb 2; k 1) sul monte. Pomeriggio sotto il sole e gli aerei della vicina Linate che si innalzano, ed i Redskins ripartivano col piede giusto. I primi tre turni in battuta di Luis Sosa erano fotocopia: valida e rubata la seconda base; due punti al 1° inning, tre al 6° e uno al 9° segnati da Sosa (due e 3/4 alla battuta), Pirone, Natilli, Gelli e Lopez riportavano i Redskins alla dimensione normale, ma quanta fatica contro il lanciatore meneghino Claudio Quisini.  Ivan Lentini (ip 7; h 5; bb 4; wp 2; k 6) era un po’ nervoso e dopo un’apparizione di GL. Poli (ip 0.1; hp 1) è toccato a Lopez Delgado (ip 1.2; h 2; k 2) portare a casa il risultato dal monte di lancio.Le simpatiche signore Cristiana e Lucia, con cui condividevamo la capanna dei classificatori, facevano notare un bel colmo: al 4° inning Gelli veniva eliminato per P2! (P sta per pop, una battuta che si innalza a campanile e 2 indica che è stato il ricevitore a fare l’eliminazione al volo ndr). Peccato che nella realtà politica non sia andata così.
Ora i Redskins sono ancora in testa con una partita di vantaggio sull’Oltretorrente e domenica saranno a Poviglio. Intanto si sono apprese le date di alcuni recuperi: il 5 agosto Coppa Italia col Foggia e il 9 settembre col Poviglio, sperando non sia necessario recarsi a Cairo Montenotte per una partita.

NINO VILLA, addetto stampa Redskins e giornalista pubblicista per “sabato sera” settimanale di Imola.

Risultati:
Poviglio 14-5  12-2 (7°);
Cairese-Pianoro 5-4  3-6;
riposava: Minerbio.

Classifica:
Redskins 809 (17-4);
Ot.Parma 772 (17-5);
Ares Mi. 652 (15-8);
Cairese 578 (11-8);
Cagliari 476 (10-11);
Poviglio 350 (7-13);
Pianoro 318 (7-15);
Minerbio 263 (5-14);
Sanremo 238 (5-16).

Prossimo turno:
Pianoro-Ot. Parma;
Cairese-Cagliari;
Poviglio-Redskins;
Sanremo-Minerbio;
riposa: Ares Milano.




Redskins vs Minerbio 16-6 (7░) 8-1

domenica 1 luglio 2012

Minerbio 3000021 = 6 h 10 e 4 lob 8
Redskins 4053202 = 16 h 12 e 2 lob 10


Redskins: Sosa (4; 2/5); Pirone (9; 1/4 doppio); Natilli (3; 2/3 un doppio); Gelli (6; 2/4 un doppio);Belletti (dh; 2/5); Gnudi (5; 1/3 doppio); Vignali (7; 1/3 doppio);Lentini (2); Coroli (8; 2/4 un doppio).
Lanciatori: Grendene (W; ip 5; h 7; bb 1;so 1); GL. Poli (R; ip 2; h 3; bb 1; so 0)

Minerbio 000100000 = 1 h 5 e 3 lob 3
Redskins 14010020/ = 8 h 14 e 0 lob 6


Redskins: Sosa (4; 2/5 un triplo); Gnudi (5; 2/4 un triplo); Natilli (dh; 1/3, Pirone dh¹); Gelli (5; 4/4); Belletti (9); Minardi (2; 1/4 doppio); D. Poli (3; 2/4); Vignali (7; 1/4); Coroli (8; 1/4).
Lanciatori: Malavasi (W; ip 7; h 5; bb 0; so 0); I.Lentini (R; ip 3; h 0; bb 0; so 1).

Non è stato difficile per i Redskins confermare il buon periodo di forma e la testa della classifica, anche se le inseguitrici non hanno perso terreno. Rotazione lanciatori cambiata, con Simone Grendene partente al mattino. Forse la partecipazione al matrimonio di Davide Moscariello la sera prima, ha un po’ offuscato le idee al pitcher imolese che al primo inning subisce tre punti con quattro valide, un wild pitch, un colpito e concede una base ball. Con calma l’attacco Redskins rimette le cose a posto: valida Sosa, errore su pirone, doppio di Gelli (6/8 nella giornata), volata di sacrificio di Gnudi e siamo 4-3. Altri cinque punti al 3°: hit Belletti, tre basi gratis a fila, doppio di Pirone e doppio di Natilli. Ancora punti al 4° e 5° con bei doppi di Vignali e Gnudi e sul 14-3 si pensa già alla doccia. Minerbio reagisce quando ad un rinato Grendene subentra Gianluca Poli che al 7° è poco aiutato dalla difesa accaldata,ma nell’attacco successivo i Redskins ristabiliscono le distanze per la manifesta superiorità inducendo a tre errori la difesa e chiudendo con una valida di Coroli.
Al pomeriggio l’afa si fa sentire ma i Redskins hanno preso le misure. Sul monte il mancino Malavasi, a suo agio nel torrido, non fa battere per due inning mentre l’attacco imolese batte con Natilli, Gelli, Poli, Vignali, Coroli, Gnudi e triplo di Luis Sosa, portandosi sul 5-0 già al 2° inning. Un punto a testa al 4° poi i Redskins ne fanno due al 7° con un triplo di Gnudi, un doppio di Minardi , valide di Gelli e Poli. Gli ultimi due inning sul monte sono per Ivan Len-tini che chiude da par suo. Ventisei valide complessive con due tripli e sette doppi sono un buon biglietto da visita per la trasferta di Milano domenica prossima. Considerando le ottime prove in difesa – zero errori al pomeriggio – e la concentrazione ancora dimostrata, i Redskins possono andare in Lombardia con sufficiente fiducia.

NINO VILLA, addetto stampa Redskins e giornalista pubblicista per “sabato sera” settimanale di Imola.

Risultati:
Sanremo – Ot. Parma 3-10 1-10;
Poviglio-Ares Mi. 5-6 6-10;
Pianoro-Cagliari 16-13 16-14;
REDSKINS-Minerbio 16-6 (7°) 8-1;
riposa Cairese.

Classifica:
REDSKINS 842 (16-3);
Ot.Parma 750 (15-5);
Ares Mi. 666 (14-7);
Cairese 588 (10-7);
Cagliari 421 (8-11);
Poviglio 388 (7-11);
Pianoro 300 (6-14);
Minerbio, Sanremo 263 (5-14).

Prossimo turno:
Cagliari-Sanremo;
Ares Mi.-REDSKINS;
Ot. Parma-Poviglio;
Cairese-Pianoro;
riposa Minerbio.




Oltretorrente Parma - Redskins Imola 1-9 0-11 (7░)

domenica 24 giugno 2012

Redskins 140003100 = 9 h 10 e 2 lob 7
Ot. Parma 001000000 = 1 h 6 e 3 lob 6


Redskins: Sosa (4; 1/4 triplo); Pirone (9; 3/5); Natilli (3; 2/5 hr); Gelli (6; 1/4); Belletti (dh; 2/5); Gnudi (5; 1/4); Moscariello (7);F. Lentini (2); Coroli (8; Lopez 8¹).
Lanciatori: I. Lentini (Winner; ip 8; h 5; bb 1; so 5); Tavasci (R; ip 1; h 1; bb 0; so 0)

Redskins 1050023 = 11 h 13 e 0 lob 6
Ot.Parma 0000000 = 0 h 6 e 2 lob 8


Redskins: Sosa (4; 1/4); Pirone (9; 2/4, Belletti 9¹); Natilli (dh ; 1/2); Gelli (6; 1/4); Minardi (2; 3/3 un triplo); Gnudi (5; 1/4 hr); Moscariello (7; 1/3, Lopez 7¹); Poli (3; 1/3); Coroli (8; 1/4 triplo).
Lanciatori: Grendene (Winner; ip 7; h 6; bb 1; so 5).

Redskins travolgenti che in due partite detronizzano una spenta ex capolista, balzando autorevolmente al comando della classifica. Concentrazione, grinta e determinazione le armi vincenti degli imolesi, rispettivamente in difesa, nel box, sul monte di lancio.
Subito a punto nel 1° inning al mattino, con Pirone che batte valido ed è imitato da Natilli e Belletti per l’1-0. Al 2° debacle difensiva ducale per la pressione degli imolesi sulle basi: Coroli in base gratis, a casa per il triplo di Sosa; Pirone in base per scelta difesa che cerca di eliminare Sosa a casa senza riuscirci per errore; Natilli in base per scelta e ancora errore in seconda base senza eliminare Pirone, Valida di Gelli, scelta difesa su Belletti - Pirone a punto - ed errore che permette a Nat di arrivare salvo a casa: 5-0 al 2°. Accorcia l’Oltretorrente con una bella azione di doppia rubata, ma è un fuoco di paglia. Tre riprese a secco, poi i Redskins riaprono la danza di guerra contro un nuovo pitcher: Lentini in base, avanza sul sacrificio di Sosa e segna su una palla mancata dal ricevitore; Pirone valida, poi Natilli si ricorda che nel 2004, con i Redskins in serie A, su quel diamante battè tre fuoricampo contro lo Junior del grande Waithy Bianchi e spedisce la pallina oltre la recinzione a sinistra. Un altro punto al 7° di Belletti e niente da segnalare fino alla fine, se non il cambio sul monte con un buon Tavasci che manda sotto la doccia un grande Ivan Lentini dopo 8 inning.
Pomeriggio canicolare ma i Redskins mantengono la testa fredda: Sosa valido, Pirone anche e Luis approfitta di un errore per segnare subito. Grendene tiene bene il monte e Davide Poli si esibisce in uno splendido tuffo per fermare una linea in prima base. Secondo inning interlocutorio poi i Redskins dilagano: Base a Pirone, valida Natilli, valida Gelli, triplo di Minardi che comincia a sparecchiare la tavola, home run di Gnudi che porta tutto il resto in cucina. Oltretorrente è annichilita e non riesce a reagire, Grendene è sorretto da una grande difesa – zero errori – e chiude il 4° inning con pochi lanci e tre eliminazioni al piatto. Al 6° e 7° gli imolesi decidono che fa troppo caldo: Moscariello e Coroli arrivano a casa spinti da Poli, Sosa, Pirone e da una volata di sacrificio di Natilli, poi Minardi e Poli arrivano per il triplo di Coroli che segna a sua volta su un lancio pazzo. A Grendene l’onore di chiudere : dopo una presa al volo di Lopez e il 5° strike out, concede due valide ma la terza eliminazione arriva da una presa al volo di Poli, per l’11-0 al 7°, con manifesta superiorità.
Complimenti alla coppia arbitrale Donini-Farina per l’autorità e la coerenza nelle chiamate, sia a casa che sulle basi. Domenica i Redskins giocheranno in casa contro Minerbio, per difendere un ben con-quistato primo posto.

NINO VILLA, addetto stampa Redskins e giornalista pubblicista per “sabato sera” settimanale di Imola.

Risultati:
Pianoro-Sanremo 4-11 13-11;
Minerbio-Ares Mi. 9-10 5-8;
Ot. Parma-Redskins 1-9 0-11 (7°);
Cairese-Poviglio 2-0 5-4;
riposava: Cagliari.

Classifica:
Redskins 823 (14-3);
Ot. Parma 722 (13-5);
Ares Mi. 631 (12-7);
Cairese 588 (10-7);
Cagliari 470 (8-9);
Poviglio 437 (7-9);
Sanremo, Minerbio 294 (5-12);
Pianoro 229 (4-14):

Prossimo turno:
Sanremo-Ot. Parma;
Poviglio-Ares Mi.;
Pianoro-Cagliari;
Redskins-Minerbio;
rip. Cairese.




Redskins - Cagliari 5-2 5-6

domenica 17 giugno 2012

GARA 1

Cagliari 000000002 = 2 h 6 e 2 lob 7
Redskins 00022010/ = 5 h 9 e 2 lob 12


Redskins: Coroli (8;1/5); Gnudi (5); Natilli (3;1/3 doppio); Gelli (6;1/4); Pirone (9); Belletti (dh; 1/3); Sosa (4; 3/3 un triplo, un doppio); Moscariello (7; 1/3); F.Lentini (2;1/5).
Lanciatori: I.Lentini (W; ip 7; bb 1; k 3); GL Poli (R; ip 2; h 1; bb 2; k 1).

GARA 2

Cagliari 040000200 = 6 h 10 e 3 lob 5
Redskins 110100101 = 5 h 9 e 2 lob 9


Redskins: Coroli (8; 1/4); Gnudi (5); Natilli (dh); Gelli (6; 1/5 fuoricampo); Sosa (4;2/5); Mi-nardi (2;2/3 un doppio); Belletti (9; 1/4); Moscariello (7); D.Poli (3;2/4).
Lanciatori: Tavasci (L; ip 6.1; h 8; bb 2; k 3); Grendene (R; ip 2.2; h 2; bb 3; k 1).

Due belle partite, non c’è che dire, ma i Redskins lasciano un incontro ad un Cagliari particolarmente deciso e combattivo. Il roster corto avrebbe fatto pensare ad una squadra in trasferta-vacanza, ma così non è stato ed i sardi si sono presentati con elementi interessanti che alcuni dirigenti di Godo sono venuti a visonare. In particolare i fratelli Ebau, Gabriele forte esterno/interno e capace anche di rilevare sul monte e Gabriele, interno e lanciatore (ip 9; h 9; bb 3; k 5) capace di fare nove inning sotto il sole rovente.
Partenza lenta al mattino, poi al quarto i Redskins vanno a punto: base ball a Pirone, Sosa lo porta a casa con un triplo ed arriva al piatto su valida di Moscariello, ancora grande all’esterno. Ancora due punti al 5° : doppio di Natilli, ball a Gelli ed errore, poi Belletti colpisce un singolo e Sosa effettua una volata di sacrificio. Il quinto punto al 7° con Sosa in doppio e volata sacrificale di Moscariello. Cagliari reagisce con un homer da due punti di Piras al 9°, ma è tardi. Controllato Ivan Lentini sul monte imolese e spazio per la chiusura di un buon Gian Luca Poli.
Pomeriggio di fuoco per il sole. Imola segna subito con Coroli in base e un errore difensivo, ma nel successivo attacco isolano Tavasci (ip 6.1; h 8; bb 2; k 3) concede cinque hit e non è aiutato dalla difesa che commette un errore determinante per i quattro punti che vengono nel 2° inning. Dei sei punti finali dei sardi, il lanciatore imolese non ne ha addebitato nessuno a suo carico.
I Redskins reagiscono a piccoli passi, portandosi sul 3-4: al 2° Belletti arriva a casa su valida di D. Poli ed al 4° fa altrettanto, mentre al 5° viene tolto un triplo a Gelli da uno strepitoso intervento dell’esterno sinistro. In precedenza, su doppio di Minardi, Natilli non si fermava i n terza base e veniva eliminato a casa. Nel 7° inning Cagliari segnava ancora: base ball, er-rore e due valide portavano due punti e Grendene prendeva il posto di Tavasci, mentre la difesa si esibiva in una bella eliminazione esterno-prima base- terza-interbase. Ancora un punto Redskins con Gelli, ma Sosa non andava poi oltre la terza base. Con due eliminati, Gelli sparava un “solo homer” al 9° ma la battuta di Sosa – il più produttivo nel doppio con-fronto con 5/8, un triplo e due doppi – era presa al volo dall’esterno centro. Domenica partita di vertice a Parma contro l’Oltretorrente, stesse sconfitte di Imola ma una vinta in più, per giocarsi la vetta.

NINO VILLA, addetto stampa Redskins e giornalista pubblicista per “sabato sera” settimanale di Imola.

Risultati:
Sanremo-Cairese 7-8 10-15;
Redskins-Cagliari 5-2 5-6;
Ares Mi.- Oltretorrente Pr 5-8 5-6;
Poviglio –Minerbio 7-0 10-1;
riposava Pianoro

Classifica:
Oltretorrente Pr. 812 (13-3);
Redskins 800 (12-3);
Ares Mi. 588 (10-7);
Cairese 533 (8-7);
Poviglio 500 (7-7);
Cagliari 470 (8-9);
Minerbio 333 (5-10);
Sanremo 266 (4-11);
Pianoro 187 (3-13).

Prossimo turno:
Pianoro-Sanremo;
Minerbio-Ares Mi.;
Oltretorrente Pr.-Redskins;
Cairese-Poviglio;
riposa Cagliari.




I Redskins riconquistano la vetta

domenica 10 giugno 2012

 

REDSKINS – NUOVA PIANORESE  13-1 (7°)   11-3

 

N. Pianorese   0000100  =   1     h  4   e  4   lob  7
Redskins         203170/   =  13    h 11  e  2   lob 13

Redskins :  Coroli(8; 2/5); Gnudi(5); Natilli (3; 1/2); Gelli (6); Pirone (9;3/4, Lopez Delgado 9’); Sosa(4;1/3); Belletti (dh; 1/4); Moscariello (7); F.Lentini(2; 3/3 un triplo).
Lanciatori: I.Lentini (Winner; ip 6; h 4; bb 4; so 6); Tavasci (Closer; ip 1; h 0; bb 0; so 1).

N.Pianorese    000101100  =   3      h   6   e  2   lob   7
Redskins         52000022/   =  11     h  14  e  2   lob  12

Redskins:  Sosa (4); Gnudi (5; Lopez Delgado 5’); Minardi (2;1/5); Gelli(6; 4/5 un doppio); Pirone (1/3); Belletti (9; 2/3 due doppi, Natilli 9’; 1/1 doppio); Moscariello(7); D.Poli(3; ¾ un doppio); Vignali(8;2/4).
Lanciatori:  Grendene (Winner; ip 6.2; h 6; bb 1; hp 1; so 6); Malavasi (Relief; ip 2.1; h 0; bb 2; so 2)

Al giro di boa del campionato i Redskins tornano in testa vincendo agevolmente i due incontri con Pianoro – squadra combattiva con molti giovani, ma ancora distante dagli imolesi – ed approfittando del passo falso dell’O.T. Parma a Minerbio.
Al mattino il giovane lanciatore bolognese parte male, riempie le basi gratis e Pirone con una valida fa segnare Gnudi, mentre Natilli entra a punto sull’eliminazione del capitano in seconda.
Altri punti al 3° e al 4° propiziati da valide e basi ball poi al 5° i Redskins ipotecano la manifesta superiorità: triplo di Fabio Lentini (3/3), valida di Coroli (2/5), basi ball ed errori, valida di Pirone (3/4) ed entrano sette punti. Pianoro ha segnato un punto al 5° per un errore, una valida sull’ottimo Ivan Lentini (solo quattro le valide concesse, come le basi ball, ottenendo sei eliminazioni al piatto) e una volata di sacrificio. A Tavasci l’onere di mandare tutti sotto la doccia in anticipo e il closer imolese con pochi lanci e uno strike out chiude l’incontro.
Nel secondo incontro i Redskins partono al galoppo segnando cinque punti : Sosa induce all’errore, Gnudi – splendido un suo tuffo in difesa per catturare una linea - è colpito, Gelli (4/5 e un doppio) fa avanzare tutti, Pirone fa altrettanto, Belletti (2/3, doppi) batte doppio a sinistra e altrettanto fa Davide Poli. Ancora Belletti al 2° batte doppio a destra e porta a casa un Gelli terrificante (4/5,un doppio) e Minardi. A questo punto, mentre Grendene (6 valide e 6 so in 6.2 riprese) controlla bene dal monte, i Redskins si rilassano e Pianoro accorcia con tre punti ma al 7° le mazze di Poli (3/4, un doppio) e Vignali (2/4), un errore ed una volata di sacrificio di Lopez portano due punti e altri due si aggiungono all’8° con un doppio di Natilli che fa segnare Pirone  e che poi raggiunge il piatto su volata di sacrificio di Poli.
Il mancino Malavasi chiude senza subire valide e con due strike out, mentre una spettacolare presa al volo da Major di Davide Moscariello chiude l’incontro.
Nel dug out, ferito nel corpo ma non nello spirito di squadra, festeggia anche Fedo Cortini.
Domenica la squadra di Maccaferri ospita il Cagliari, un inedito alla Tozzona, e ci sono tutte le premesse per conservare la leadership.

NINO VILLA, addetto stampa Redskins e giornalista pubblicista per “sabato sera” settimanale di Imola.

Risultati: 
Redskins-N.Pianorese 13-1(7°)  11-3;

Ares Mi.-Cairese 15-7  14-7;
Minerbio-Oltretorrente Pr.  12-9  4-9;
Poviglio-Cagliari 3-9  5-2.
Sanremo riposo.

Classifica: 
Redskins 846 (11-2);

Oltretorrente Pr. 785 (11-3);
Ares Mi. 666 (10-5);
Cagliari 466 (7-8);
Cairese 461 (6-7);
Poviglio 416 (5-7);
Minerbio 384 (5-8);
Sanremo 307 (4-9);
N. Pianorese 187 (3-13).

Prossimo turno: 
Sanremo-Cairese;
Ares Mi. – Oltretorrente Pr.;
Redskins-Cagliari;
Poviglio-Minerbio.
N.Pianorese riposo.




Riprende la marcia verso il primo posto

lunedý 4 giugno 2012

I REDSKINS CON UNA DOPPIETTA CONTRO SANREMO, RIPRENDONO LA MARCIA VERSO IL PRIMO POSTO

Una doppietta dal sapore amaro quella ottenuta dai Redskins a Sanremo, il ritorno al successo della compagine imolese è infatti coinciso con un grave infortunio rimediato dal Golden-boy di casa, Federico Cortini. Nella seconda gara “Fedo” (che tra l'altro rientrava dopo pù di un mese in seguito ad uno stiramento) al suo terzo turno di battuta è stato colpito in faccia all'altezza dello zigomo sinistro, riportando la rottura dello stesso e l'interessamento del setto nasale, giornata decisamente sfortunata la sua, se si considera che anche nel turno precedente era stato già colpito.

In gara uno Imola si è imposta con il punteggio di 6 a 2, sul monte per i Pellerossa un Grendene in grande spolvero, autore di un complete-game, in cui ha concesso agli avversari solamanete sei valide ed una base per ball. Alla prima ripresa Sanremo è passata in vantaggio sfruttando un errore della difesa imolese, i Romagnoli però hanno pareggiato immediatamente al secondo attacco sfruttando una baseball di Belletti ed un errore della difesa di casa sull'insidiosa battuta di Davide Poli. Alla quarta ripresa Imola ha allungato segnando altri due punti, grazie alle valide di Gelli,Belletti, Moscariello e Coroli. Al quinto, il secondo fuoricampo stagionale di Erik Gelli, permetteva ai Redskins di portare a quattro le segnature. La gara procedeva spedita fino alla nona ripresa, dove la squadra di Maccaferri segnava altri due punti sul rilievo sanremese, grazie al doppio di Minardi.

Gara due invece è durata sostanzialmente solo tre riprese, a fine terzo infatti il punteggio era già di 10 a 0 per gli imolesi, con la squadra di casa incapace di reagire allo strapotere mostrato finalmente dai Redskins. La partita non è mai stata in discusssione, tantè che prima dell'ultima ripresa il punteggio era di 20 a 0 e Imola, non aveva ancora subito una valida. Il partente di gara due Ivan Lentini ha lanciato una no-hit per cinque riprese mettendo a segno ben otto eliminazioni al piatto, successivamente è stato rilevato da Andre Malavasi anche lui autore di un “perfect inning”, mentre all'ultima ripresa sul monte è salito Fabio Tavasci, autore di una prestazione opaca, che ha permesso alla squadra ligure di segnare tre punti.
In attacco ottime cose da tutti, con particolare menzione per Pirone(4/5), Gelli(2/3), Belletti(2/3) e Lentini Fabio (3/5).

Il prossimo turno, vedrà i Pellerossa affrontare sul diamante amico la Nuova Pianorese.

Sperando in una sua pronta guarigione, rinnoviamo a Fedo Cortini il nostro in bocca al lupo!

NINO VILLA, addetto stampa Redskins e giornalista pubblicista per “sabato sera” settimanale di Imola.




Cairese - Redskins 5-3

domenica 20 maggio 2012

CAIRESE-REDSKINS   5-3   
sospesa per pioggia la seconda al 3° inning sul 2-1 per Redskins

REDSKINS   000201000 = 3   h 8   e 2   lob 9
CAIRESE     20010200/  = 5   h 8   e 2   lob 9


Redskins: Coroli (8; 1/3 doppio); Gnudi (5); Natilli (3; 1/4); Gelli (6; 1/4); Pirone (9; 1/3); Belletti (dh; 1/3 doppio); Moscariello (7; 1/4); Fabio Lentini (2); Sosa (4; 2/3).
Lanciatori: Ivan Lentini (L; ip 7; h 8; bb 2; k 6); Tavasci (R; ip 1; h 0; bb 0; k 2).
 
Trasferta non agevole per i Redskins che hanno dormito in pullmann,  per arrivare ad una piovviginosa Cairo Montenotte (Sv) e continuare il sonno fino a poche ore dall’inizio.
Le previsioni meteo sono state rispettate, acqua, e Ivan Lentini non si è trovato subito a suo agio sulla scivolosa collinetta di lancio: un colpito e tre valide hanno sancito il vantaggio della Cairese al primo inning per 2-0.Pareggio solo al 4°: valida a sinistra di Gelli, a destra di Pirone, smorzata di sacrificio di Belletti  che porta i corridori in seconda e terza base, poi errore del prima base con la pallina che si perde, permettendo la doppia segnatura. Il lanciatore di Cairo, Luca Lomonte, tiene bene – come del resto anche Ivan Lentini dopo la brutta partenza – ed ha un passato di rispetto: quattro anni di Accademia del baseball, quattro anni nella franchigia di Rimini in IBL e chiude la ripresa con un altro strike out. Cairo ancora avanti di un punto nella parte bassa della ripresa, dopo aver riempito le basi con la parte finale del line up. Provvidenziale il doppio gioco difensivo Sosa-Gelli-Natilli, che limita i danni. Ancora pari al 6° con Pirone in base gratis e a casa sul bel doppio al centro di Belletti, poi Lomonte richiude le porte e i suoi compagni ristabiliscono le distanze con tre valide e un errore difensivo, segnando due punti per il 5-3 conclusivo. Tavasci subentra a Lentini ed ottiene due strike out, ma l’ultimo attacco Redskins si spegne su un prodigioso tuffo dell’esterno destro che strappa a Gnudi la possibilità di tenere viva la partita.
Pioggia al pomeriggio e quando i due lanciatori – ottimo Grendene per i Redskins – non riescono più a strae in piedi sul monte gli arbitri decretano la sospensione con i Redskins in vantaggio 2-1. I Redskins ora sono secondi e domenica riposano.
La speranza è che l’eventuale recupero venga giocato solo se servirà ai fini della classifica, perché un’altra trasferta lunga e costosa sarebbe impietosa per dei giocatori ed una società dilettantistici.
A questo proposito aggiungiamo che, con la crisi economica che falcidia i bilanci di piccole società, non sarebbe il caso che la Fibs ripensasse le formule dei campionati minori? Si doveva fare una serie B a quattro giorni di 10 squadre e ci si è ridotti a tre gironi con due da 9 e una da 8, ventisei team in tutto. Si potrebbe pensare a gironi regionali facendo salire le migliori squadre della serie C ed arrivare a play off a concentramenti. Eventuali recuperi, data la vicinanza, potrebbero essere giocati anche infrasettimanalmente. Non vogliamo preconizzare formule definite, ma solo suggerire un ripensamento. Riducendo i costi, forse la morìa di squadre partecipanti si fermerebbe e potrebbe ripartire la crescita. Quante squadre faranno la serie B – o anche la A -  il prossimo anno se aumenteranno ancora le spese per trasferte da fare anche in aereo? Ci sono già squadre del girone A che dovrebbero tornare in Sardegna per i recuperi e non abbiamo guardato al girone B dove la situazione può diventare identica. Meditate gente, meditate.

NINO VILLA, addetto stampa Redskins e giornalista pubblicista per “sabato sera” settimanale di Imola.

 



 
Risultati:
Cairese-REDSKIN    5-3  sosp.;
Sanremo-Ares Mi.   19-12   8-9;
Cagliari-Oltretorrente Pr.   1-12(7°)   sosp.;
Pianoro-Minerbio 5-3   10-8;
rip. Poviglio.

Classifica:
Oltretorrente Pr.  800 (8-2);
REDSKINS 777 (7-2);
Cairese 571 (4-3);
Cagliari e Ares Mi. 555 (5-4);
Sanremo 333 (3-6); Poviglio 333 (2-4);
Minerbio 285 (2-5);
Pianoro 200 (2-8).


Prossimo turno:
Oltretorrente Pr.- Cairese;
Milano-Pianoro;
Minerbio-Cagliari;
Poviglio-Sanremo;
riposa: REDSKINS




Un altro 'Sweep' per i Redskins che allungano in classifica

martedý 8 maggio 2012

GARA UNO : Redskins Imola Vs Ares Milano 8 - 1

ARES 000 001 000 : 1
(h5 e5 lob7)
REDSKINS 001 001 24/ : 8 (h11 e2 lob8)

Redskins : Coroli 8(0/4); Gnudi 5(1/5); Natilli 3(2/5); Gelli 6(1/5); Pirone 9(1/4); Belletti Dh(1/4); Moscariello 7(1/4); Lentini Fabio 2(2/4); Sosa 4(2/4)

Lanciatori : Lentini I. (Vincente 8 rl, 2so, 2bb, 5bv, 1Pgl); Tavasci (rilievo 1rl, 0bv, 1bb)


GARA DUE : Redskins Imola Vs Ares Milano 5 - 0

ARES 000 000 000 : 0
(h4 e2 lob10)
REDSKINS 200 120 00/ : 5 (h9 e3 lob5)

Redskins : Coroli 8(1/3); Gnudi 5(2/3); Natilli Dh(1/3, Belletti 1/1); Gelli 6(2/3); Pirone 9(0/4); Minardi 2(1/3); Poli D. 3(0/4); Vignali 7(0/3); Sosa 9(1/3)

Lanciatori : Grendene S. (Vincente 8 rl, 2so, 3bb, 4bv, 0Pgl); Poli G.(1rl, 0so, 0bv)

I Redskins non deludono e portano a casa un'altra doppietta, la terza stagionale, contro l'Ares Milano, squadra mai affrontanta nei 28 anni di storia imolese. Con questa doppia vittoria Imola porta il proprio record stagionale a sette vittorie ed una sola sconfitta, consolidando il suo primo posto in classifica, vista anche la contemporanea sconfitta dell'Oltretorrente sul campo del Poviglio.

In gara uno come di consueto il partente è stato Ivan Lentini, autore nuovamente di una prestazione sopra le righe,in otto riprese lanciate ha infatti concesso agli avversari solo le briciole, eslcudendo il punto subito al sesto, si potrebbe parlare per lui di una gara praticamente perfetta.

In attacco Imola ha faticato più del dovuto, contro un avversario Claudio Quisini vecchia conoscenza dei Pellerossa, fù infatti lui il partente/perdente di gara 2 nei "tristemente famosi" play-off per la serie A1 del 2003 contro il Rho. I pellerossa segnano il primo punto al terzo, con due out Sosa batte un doppio sulla linea di terza, sulla successiva battuta di Coroli il terza base commette un errore di tiro, permettendo al jolly romagnolo di raggiungere il piatto di casabase per l'uno a zero. I lombardi pareggiano al sesto grazie al doppio di Fontana, spinto poi a casa dal singolo di Diaz. I Redskins però non ci stanno e reagiscono subito nell'attacco successivo, portandosi nuovamente in vantaggio, Gelli batte valido, ruba la seconda e segna sul successivo errore della difesa. Sul punteggio di 2 a 1 Quisini viene sostituito da Mascheroni, che però non impedisce a Imola di segnare altri due punti portandosi sul 4 a1. All'ottavo i Pellerossa piantano gli ultimi chiodi nella bara dell'Ares, realizzando cinque valide consecutive e segnando altri quattro punti. Avanti di sette lunghezze, spetta a Fabio Tavasci il compito di traghettare nell'ultima ripresa la squadra di casa.

Bene nel box Fabio Lentini con 2/4, Luis Sosa con 2/4 e Natilli con 2/5.

Come al mattino, anche gara due inizia sotto una leggera ma costante pioggia, che non impedisce però fortunatamente di disputare l'incontro, sul monte di lancio imolese si presenta come da copione Simone Grendene, mentre per l'Ares sale sul monte il “sempreverde” Maurizio Calzone (classe '68). Imola parte a razzo, Coroli lead-off batte valido, il pitcher milanese recupera eliminando i successivi due battitori, ma è Gelli a portare subito in vantaggio Imola con un lungo fuoricampo sulla sinistra. Nel frattempo Grendene sfodera la sua miglior prestazione stagionale, impedendo all'Ares di avvicinarsi, al quarto attacco i Redskins segnano un altro punto, doppio di Minardi, spinto a casa dal singolo di Sosa per il 3 a 0. Al quarto attacco Imola chiude sostanzialmente la partita segnando altri due punti grazie alle valide di Gnudi,Natilli e Gelli. Grendene lancia otto riprese da fenomeno, concedendo la miseria di quattro valide agli avversari, al nono è Gianluca Poli a chiudere l'incontro sul punteggio di 5 a 0.

Bene nel Box Gnudi con 2/3 e Gelli 2/3.

Play of the week” senza ombra di dubbio l'homerun di Erik Gelli, una line drive davvero devastante.

Bene, anzi benissimo! il monte di lancio, che nell'arco delle due partite concede un solo punto, permettendo all'Ares di realizzare solamente nove valide in diciotto riprese, il merito (ma questa non è una novità), è da attribuire anche allo splendido lavoro del pitching coach Carlos Perez.

Nel prossimo fine settimana, i Redskins saranno di scena nuovamente sul campo della Tozzona, per due partite dal sapore antico, contro un Heila Poviglio storico avversario negli anni passati, Maccaferri e Trombini sperano di recuperare Fedo Cortini per il prossimo weekend, mentre sul monte di lancio, probabilmente ci sarà più spazio per Malavasi,Tavasci e Poli.


NINO VILLA, addetto stampa Redskins e giornalista pubblicista per “sabato sera” settimanale di Imola.

RISULTATI QUARTA GIORNATA:
Redskins
– Ares 8-1 5-0
Sanremo – Cagliari 4-8(13°) 11-1 (7°)
Poviglio – Oltretorrente 1-11 8-1
Pianoro – Cairese 4-18 (7°) 1-11(7°)
riposo: Minerbio


CLASSIFICA :
REDSKINS IMOLA BASEBALL

A.S.D. B.C. CAIRESE
CIEMME-MALLER OLTRETORRENTE B.C.
ASD ARES MILANO BASEBALL
CAGLIARI B.C. A.S.D.
HEILA POVIGLIO
SANREMO BASEBALL CLUB
NUOVA PIANORESE BASEBALL A.S.D
A.S.D. B.C.M. BASEBALL




Minerbio-Redskins 2-8 / 2-8

domenica 29 aprile 2012

Prima partita
Redskins   300010040  = 8     h 7   e 2   lob 14
Minerbio   000002000  = 2     h 3   e 6   lob   5

Redskins: Coroli(8); Gnudi(5); Natilli(3); Gelli(6; 1/4 doppio); Minardi(dh; 1/4 doppio); Pirone(9; 2/5 un doppio); Cortini(4; 2/5); Moscariello(7;1/3); Fabio Lentini (2).
Lanciatori: Ivan Lentini (W; ip 9; h 3; bb 1; so 5).

Seconda partita
Redskins   200030102  = 8     h 8   e 2   lob 11
Minerbio   010010000  = 2     h 8   e 3   lob   6


Redskins:  Sosa(7,4’; 1/6); Gnudi(5; 1/3); Pirone(dh); Gelli(6; 1/2); Minardi(2; 3/5 un doppio); Belletti(9); Cortini(4; Moscariello 7’; 1/1); Poli(3); Vignali(8; ¼).
Lanciatori: Grendene (W; ip 7; h 8; bb 1; so 6); Tavasci (R; ip 2; h 0; bb 0; so 1).

I Redskins fugano i dubbi della partita contro l’ Oltretorrente con una prestazione maiuscola sia sul monte di lancio che in attacco e difesa. Minerbio nelle due partite ha combattuto ma non ha mai dato l’idea di poter ribaltare il risultato. Parecchi gli errori della difesa bolognese e  i Redskins hanno accelerato ogni volta che si è presentata l’occasione. Partenza di scatto al mattino, propiziata dal doppio di Minardi che ha portato a casa Coroli e Gnudi in base per ball, ed a punto su errore. Incremento al 5° (Gelli) senza battere valide. Minerbio accorcia per un leggero calo di Ivan Lentini che poi si riprende alla grande finendo le nove riprese. Altra accelerazione all’8° su errori e basi ball, con Pirone e  Cortini che hanno pulito le basi.

Non cambia il secondo incontro con Imola che scatta sul 2-0  - Sosa in seconda base su errore e in terza per Gnudi che batte valida e va in seconda per rubata. Pirone è eliminato ma porta a casa il primo, mentre la valida di Minardi fa segnare anche il terza base.
Minerbio accorcia ma al 5° arrivano ancora a casa Sosa e Gnudi su errori e Pirone su valida di Gelli. Ancora un punto per Minerbio ma i Redskins non si scompongono e vanno ancora a punto al 7° (doppio di Minardi e Pirone a casa) e al 9° con Gelli e Minardi spinti da Moscariello e Poli. Sul monte, dopo il vincente Grendene, Fabio Tavasci chiude due inning con sei eliminazioni, tra cui uno strike out.

Domenica in Pedagna, alle 10,30 3 15,30, confronto inedito contro Ares Milano che è la squadra dove giocavano ed a cui dedicano ancora tempo e “danè”, Elio e Faso delle “Storie Tese”. Riviata a data da destinarsi invece, la partita di Coppa Italia contro Foggia.

Risultati:
Oltretorrente Pr-Sanremo 7-0  6-2;
Ares Mi-Poviglio 12-2(7°)  12-1(7°);
Cagliari-Pianoro 3-1  13-4;
Minerbio-REDSKINS 2-8  2-8.

Classifica:
REDSKINS 833(5-1);
Ares, Oltretorrente Pr 800(4-1);
Cagliari 500(2-2), Caprese 500(1-1);
Pianoro, Sanremo, Povigluio 250 (1-3);
Minerbio 0(0-4).

Prossimo turno:
Sanremo-Cagliari;
REDSKINS-Ares Mi;
Poviglio-Oltretorrente Pr;
Pianoro-Cairese.




Redskins, pareggio amaro

domenica 22 aprile 2012

Gara 1

Oltretorrente: 001000100 = 2  6h 2e
Redskins: 00040000/ = 4   11h 1e

Redskins: Coroli (8;1\5) Sosa(5;1\4) Gelli(6;3\4) Minardi(dh;0\1) Pirone(9;1\4) Cortini(4;2\4) Poli(3;2\4) Moscariello(7;0\2) Lentini(2;1\4)
Lanciatori: Lentini (W: 6.1 ip, 5h, 2bb, 4k); Tavasci (Sv: 2.2 ip 1h, 1bb)

Gara 2

Oltretorrente: 030014342 = 17 3e
Redskins: 111540002 = 14 17h 3e

Redskins: Coroli(8;2\5) Sosa(5;4\5) Gelli(6;3\6) Minardi(2;1\5) Belletti(9;1\4) Pirone(dh;1\5) Cortini(4;1\5) Poli(3;2\5) Moscariello(7;2\4) Lentini (2’:0\1)
Lanciatori: Grendene (S: 5+ ip, 4h, 8bb, 1hbp, 3k) Poli (R: 1.2 ip, 7h, 1k)  Vignali (L: 1 ip, 3bb, 1k) Tavasci (R: 1.1 ip 1h 2k)

Nella mattinata ottima partita giocata da entrambe le squadre, che si sono battute senza esclusione di colpi. Il risultato si sblocca al terzo a favore degli ospiti che sfruttano un calo momentaneo del partente imolese  per toccare una valida che permette di segnare il punto del vantaggio. I Redskins rispondono al 4° inning  con un doppio dell’ineliminabile Poli(4\9 nel weekend e il panico seminato nella difesa avversaria) in apertura di ripresa, seguito dalla base-ball concessa a Moscariello e dal valido  di Fabio Lentini che portava a casa il punto del pareggio.

I seguenti singoli di Sosa, Gelli e Pirone consentivano ai pellerossa di portarsi sul 4 a 1. Un Ivan Lentini non in perfette condizioni fisiche controllava comunque con autorità le mazze parmensi lasciando poi a Tavasci il compito di chiudere la partita, conclusasi col punteggio di 4 a 2 in favore dei padroni di casa.
Completamente differente la gara del pomeriggio, con i Redskins che partono subito forte andando a punto in tutti i primi cinque attacchi e portandosi, a metà incontro, sul 12 a 4.

Sul monte, un Grendene impreciso, nonostante una prestazione ben al di sotto dei suoi standard abituali (ben 8 basi ball in 5 riprese) riesce a limitare l’attacco di Parma, che però dimostra tutta la sua pericolosità colpendo duramente il rilievo G.Poli, costringendo il manager Maccaferri a mandare sul monte l’esordiente Vignali (complice l’assenza per infortunio di Malavasi) che riesce a contenere i danni ma non ad evitare il pareggio ospite.

Sul punteggio di 12 a 12 torna in pedana Tavasci che non riesce a fermare definitivamente le mazze emiliane subendo altri 5 punti che fissano il risultato sul 17 a 12.

I Redskins subiscono il contraccolpo della clamorosa rimonta e non riescono più a controbattere se non nell’ultimo attacco dove accorciano le distanze con due punti segnati su valida di Gelli, non sufficienti per strappare la vittoria che, fino a metà partita, sembrava a portata di mano.

Al termine di questo weekend rimane il grande rammarico per l’occasione persa dato che, a metà del secondo incontro, la doppia vittoria sembrava veramente ad un passo.

I Redskins però si possono consolare col pensiero di aver giocato, nonostante le importanti assenze di Natilli, Gnudi e Malavasi, alla pari contro un avversario coriaceo che sicuramente sarà tra le aspiranti ad un posto per i playoff.

Risultati seconda giornata
Redskins – Oltretorrente  4-2,  14-17
San Remo – Nuova Pianorese  9-14, 11-10
Ares Milano – Minerbio  8-2, 3-2(10°)
Poviglio – Cairese  0-10(7°),  4-0
Cagliari: riposo




Sardegna terra di conquista per i Redskins

domenica 15 aprile 2012

GARA UNO : Cagliari Vs Redskins Imola 4-14

REDSKINS 021 401 15 : 14
CAGLIARI 000 210 01 : 4

Redskins : Coroli 8(1/5 1Doppio 2Pbc); Gnudi 5(1/4 1Pbc); Natilli Dh(3/5 1Doppio 2 Pbc); Gelli 6(2/3 2Pbc); Minardi 2(2/5 1Doppio 2Pbc); Pirone 9(0/4 1Pbc); Cortini 4(0/4); Poli 3(2/3 1Doppio 2Pbc); Moscariello 7(1/3 1Doppio)
Lanciatori : Lentini I. (Vincente 6 rl, 8so, 3bb, 5bv, 1Pgl); Poli G. (1rl, 3bv)

GARA DUE : Cagliari Vs Redskins Imola 4-22

REDSKINS 002 527 6 : 22
CAGLIARI 001 030 0 : 4

Redskins : Coroli 8(4/5 3Pbc); Gnudi 5(0/5); Natilli 3(1/5 2 Pbc); Gelli 6(0/5); Minardi 2(2/4 1Doppio); Pirone 9(1/1 1Pbc); Cortini 4(2/4 1Pbc); Moscariello Dh(1/2 2Pbc; Poli D. 0/2); Sosa 9(4/4 2Doppi 2Pbc)
Lanciatori : Grendene S. (Vincente 5 rl, 1so, 3bb, 6bv, 3Pgl); Malavasi (2rl, 1so, 0bv)

  Nel primo weekend di campionato doppia vittoria per i Redskins sul campo del Cagliari, gli imolesi si sono imposti agevolmente sulla formazione sarda, vincendo entrambi gli incontri prima del limite per manifesta superiorità.Gara uno giocata sabato pomeriggio sul diamante di Iglesias, ha visto sul monte di lancio Ivan Lentini che ha tirato sei riprese di sostanza, portando a casa la prima vittoria in campionato e fornendo una buona prestazione, impreziosita dagli otto strikeout ottenuti.
La cronaca della partita ha visto i Pellerossa segnare i primi due punti al secondo inning, grazie ad un lungo triplo di Davide Poli che portava a casa Gelli e Minardi. Il tre a zero Imola lo segnava grazie alla prima valida di Gelli in casacca Redskins, che portava a casa Natilli in base grazie ad un doppio. Alla quarta ripresa gli imolesi chiudevano praticamete l'incontro segnando altri quattro punti, grazie alle valide di Gnudi e Natilli e ad un paio di errori della difesa di casa. Sul punteggio di 7 a 0 imola allentava la presa permettendo al Cagliari di segnare due punti al quarto inning e uno al quinto, frutto di tre valide ed un errore della difesa romagnola.
Dopo una attacco a zero, Imola riprendeva la corsa segnando un punto al sesto e cinque punti alla settimo, permettendo così a Gianluca Poli (subentrato a Lentini), di traghettare l'incontro fino alla chiusura anticipata per manifesta superiorità.
Bene nel box di battuta, Gelli 2/5, Natilli con 3/5, Minardi 2/5 e Davide Poli con 2/3.
Il “Play of the week” spetta a Christian Gnudi, capace d'intercettare con un tuffo d'antologia un secco lungo linea di Ebau.

Gara due è stata invece disputata domenica mattina, nonostante il maltempo abbia cercato in tutti i modi di ostacolare il regolare svolgimento della gara, sul monte per Imola è salito Simone Grendene autore di una prestazione positiva, nonostante un leggero appannamento al quinto inning che ha permesso a Cagliari di segnare tre punti.
In attacco Imola è rimasta a secco nei primi due inning, sorpresa dalla palla veloce di Alessio Peduzzi, la reazione però non ha tardato ad arrivare, permettendo alla squadra guidata per il secondo anno da Maccaferri, di andare a segno in tutte le successive riprese, chiudendo anche questo incontro prima del limite con il punteggio di 22 a 4. In attacco ottime cose da Cortini(2/4), Moscariello (1/2), Sosa (4/4) e soprattutto da Coroli autore di un bel 4/5, prestazione “Monster”, considerando che al primo turno di battutta era stato colpito duramente in testa, dalla già citata palla veloce di Peduzzi.
Un inizio promettente contro una formazione, quella cagliaritana, che ha mostrato alcune individualità interessanti (i fratelli Ebau e Peduzzi su tutti) a fronte però di una difesa un po' troppo fallosa.
La prossima settimana Imola esordirà sul diamante di casa contro la formazione parmense dell'Oltretorrente, un test insidioso al quale si sommeranno le assenze di Gnudi e Natilli.

RISULTATI PRIMA GIORNATA:
Cagliari – Redskins : 4-14(7°) 4-24(7°)
Oltretorrente – Ares Milano : 10-4 Gara due Rinviata
Cairese – Sanremo : Rinviate entrambe le gare causa maltempo
Minerbio – Poviglio : Rinviate entrambe le gare causa maltempo
Pianorese Riposo




Un'altra vittoria in Coppa Italia per i Redskins

martedý 3 aprile 2012

CUPRAMONTANA vs REDSKINS IMOLA 8-11

Redskins Imola 000 023 510 : 11 h11 e 3 lob 6
Cupramontana 201 010 040 : 8 h11 e 2 lob 8

Redskins: Gnudi (5; 1/5); Cortini (6; 1/4 1Doppio 2Rbi) Natilli (9; 2/5 2 Doppi 1Rbi); Minardi (DH; 1/3); Pirone (4; 0/4); Poli D. (3; 1/4 2Rbi); Moscariello (7; 3/5 2Doppi;1Triplo 2Rbi); Vignali (8; 1/3 1Rbi; 7° Coroli 1/2 1Doppio)
Lanciatori: Grendene (P; ip 3; h 4; bb 2; 3 Pgl); Malavasi (V; ip 2; h 1; bb 2; k 1; 1 Pgl); Poli G.(R; ip 2; h 2; bb 0; k 1); Lentini I. (R; ip 2; h 4; bb 0; k 2)

Sventato pericolo per i Redskins, che nella seconda giornata di Coppa Italia portano a casa da Cupramontana una preziosa vittoria.Gli imolesi scendevano in campo con una formazione obbligata, viste le assenze di Belletti,Gelli, Sosa, Delgado e le non perfette condizioni fisiche di Coroli.Con Grendene sul monte di lancio, la partenza è subito in salita per i Redskins, che al primo inning subiscono due punti grazie al doppio dell' ex-Bonci, che porta a casa Pantaleoni e Salazar. Al terzo Cupra allunga nuovamente portandosi sul 3 a 0 grazie ad un caldissimo Bonci (2/4 con 4Rbi). Dopo tre attacchi a zero, Imola reagisce con la prima valida di Minardi al quarto e segna i primi due punti nell'attacco successivo, grazie al doppio di Cortini. I marchigiani non ci stanno e segnano un altro punto su Malavasi (che risulterà alla fine il lanciatore vincente) portandosi sul 4 a 2, ma nell'attacco successivo Imola si porta in vantaggio con il triplo a sinistra di un ritrovato Moscariello (3/5 per lui) e la valida di Lory Vignali. Nell'attacco seguente i Redskins allungano definitivamente, segnado altri cinque punti, grazie ai doppi di Natilli,Coroli e Moscariello. Sul punteggio di 11 a 4, Cupramontana ha una reazione d'orgoglio all'ottavo e segna quattro punti sul rilievo non impeccabile di Ivan Lentini, che nonostante tutto mostra già un'ottima velocità.

In difesa bene Fabio Lentini dietro il piatto di casa base e Christian Gnudi, che ha deliziato il pubblico con alcune ottime giocate difensive. Una vittoria importante che da morale e che permette a Imola di prepare al meglio l'ultima partita del girone di Coppa Italia, che si disputerà sabato prossimo alle ore 11.00 in casa contro Pesaro.

Risultati :
Cupramontana – Redskins Imola 8-11
Pesaro – Fano 6-2

Classifica :
Redskins 2-0;
Cupramontana 1-1;
Pesaro 1-1; Fano 0-2




Coppa Italia: Esordio stagionale vittorioso per i Redskins

domenica 25 marzo 2012

REDSKINS - FANO 8-1

Fano   000 001 000 = 1  h   4    e   2    lob   8

Imola  113 100 020 = 8  h 13    e   3    lob   10

 

Redskins: Gnudi (5; 3/5 1 doppio); Cortini (4; 1/4) Natilli (DH; 1/3 2Rbi; 8° Martucci 0/1); Gelli (6; 2/4) Pirone (9; 2/5); Minardi (2; 2/4 1 doppio); Poli D. (3; 1/4 2Rbi)  Moscariello (7; 1/2 1Rbi; 7° Serra 0/1); Vignali (8; 0/3; 7° Coroli 0/1)

Lanciatori: Lentini I.  (P; ip 3; h 0; bb 0; K 1);  Poli G. (V; ip 2; h 1; bb 2; k 1); Grendene (R; ip 2; h 2; bb 1; k 2); Tavasci (R; ip 2; h 1; bb 2; k 2)

 

Esordio stagionale positivo per i Redskins, che si impongono nella prima partita di "Coppa Italia" per 8 a 1 contro il Fano. I Pellerossa guidati per il secondo anno consecutivo da Davide Maccaferri e Moreno Trombini, hanno subito colpito duro il partente marchigiano Gasperoni, andando a segno nella prime quattro riprese di gioco, consentendo così allo staff imolese di gestire al meglio la gara, portando a termine il piano partita che prevedeva l'utilizzo di tutti i lanciatori a disposizione. La gara ha visto i padroni di casa segnare subito un punto grazie alle 4 valide consecutive dei primi quattro battitori del lineup, negli inning sucessivi grazie alle valide di Moscariello, Davide Poli, Gelli e ad una lunga volata di sacrificio di Natilli, i Redskins segnavano altri 5 punti portandosi sul 6 a 0. Al sesto inning il doppio subito da Grendene ed il successivo errore della difesa, permettevano alla squadra ospite di segnare il punto della bandiera, Imola però non si scomponeva e all'ottavo segnava altri due punti sul rilievo Barbaresi, chiudendo definitivamente una partita che di fatto, non è mai stata in discussione.

Sul monte di lancio come anticipato si sono succeduti tutti i lanciatori a disposizione, il partente è stato Ivan Lentini che dopo tre riprese praticamente perfette, è stato rilevato da Gianluca Poli(lanciatore vincente), sucessivamente è stato il turno di Simone Grendene ed in chiusura di Fabio Tavasci.

Bene la difesa, che grazie all'inserimento del nuovo arrivato Erik Gelli nel ruolo d'interbase, ha proposto alcune novità rispetto al passato, ovvero lo spostamento in seconda di Fedo Cortini ed il conseguente ritorno all'esterno di Capitan Pirone.

Dopo l'esordio stagionale davvero promettente, domenica prossima Imola andrà a far visita al Cupramontana, che nel fine settimana scorso si è imposto agli extrainning per 11 a 10 contro il Pesaro.

 

Redskins - Fano 8-1

Cupramontana - Pesaro 11-10 (11°)

 

Prossimo turno il 01/04/2012

Cupramontana - Redskins

Pesaro - Fano




Baseball: Redskins in campo per la Coppa

lunedý 19 marzo 2012

I Redskins scendono in campo domenica 25 marzo alle ore 11 alla Tozzona contro Fano, per recarsi la domenica successiva a Cupra Montana ed ospitare il Pesaro il 7 aprile. La Coppa Italia sarà l’occasione per vedere al debutto Erik Gelli, forte interno proveniente dalla IBL di Godo, mentre dovrebbe essere certo l’utilizzo, anche per questa stagione, del forte utility italo-cubano Alfredo Lopez Delgado.
Sabato 24 in Pedagna, debutto per la squadra di serie C nella Coppa di categoria: alle 15,30 i Redskins affronteranno Ozzano ed il giorno dopo saranno a SassoMarconi per il secondo incontro.
Ancora niente di definitivo a per i calendari della serie B di baseball. La dirigente Redskins Ornella Billi, prevede che i Redskins giochino nel girone Sud assieme alle marchigiane Pesaro, Fano e Cupra Montana, le pugliesi Foggia e Matino, le toscane Castiglion della Pescaia (Gr) e Sesto Fiorentino e la laziale Viterbo.
Niente di sicuro, perché il campionato inizialmente pensato a quattro gironi di dieci team si è via via ridotto per defezioni causate da motivi economici – in Romagna non è salita Cesena che aveva vinto i play off - ed ora non si va più in la di 25. Problemi quindi per la formazione dei gironi, perché a Nord-Ovest ci sono solo sei squadre: Cagliari e Olmedo (Ss) in Sardegna, Cairo Montenotte (Sv), Sanremo (Im), Milano e Oltretorrente Parma.
Più ricco il Nord-Est con Verona, Castelfranco Veneto (Tv), Vicenza, Poviglio (Re), Pianoro e Minerbio (Bo), Trieste, Staranzano (Go), Castions le Mura e Cervignano (Ud). Quest’ultima ripescata direttamente dalla serie C senza che fosse approdata ai play off di categoria lo scorso anno. Prima del play ball il 15 aprile potrebbero esserci altri rimescolamenti, perché alcune società hanno dichiarato di voler conoscere le trasferte da fare prima di decidere se partecipare.




Baseball: Erik Gelli da Godo a Imola

sabato 18 febbraio 2012

Allenamenti frequentatissimi e tanta voglia di muoversi, testimoniata da partitelle di calcetto combattutissime sotto il pallone della Tozzona. Il ds Andrea Malavasi è riuscito nell’impresa di mettere nel roster dei Redskins un ottimo giocatore, Erik Gelli, 23 anni , due stagioni in IBL con Godo, dopo Livorno in A e Marina di Ravenna in B: “ Merito dei buoni rapporti con Godo che abbiamo costruito. Erik è un ottimo inserimento per la nostra squadra. In difesa ha ottime medie e in serie B la sua mazza si farà sentire” dice Malavasi. “Lavoro, faccio il carrellista in un’impresa di Godo e giocare in IBL mi pesava. Conosco bene i giovani di Imola – racconta il neoacquisto – Tavasci, Minardi e Cortini con cui ero all’Accademia e sono contento di questa scelta. Gioco interbase o in seconda e sono a disposizione dell’allenatore”.
Davide Maccaferri è ancora alla guida dei Redskins dopo averli condotti alla finale con Lodi – persa 3-2 – l’anno scorso:”Con Gelli completiamo il buon organico che abbiamo, così possiamo fare scelte diverse in diamante ed anche negli esterni. Diciamo che abbiamo la possibilità di un maggior turn over, il che non guasta considerando anche gli impegni di lavoro di alcuni”.
A completare il roster, due giovani della squadra di C, Marco Freddi e Luca Serra, lanciatore ed esterno, mentre si attende la conferma di Alfredo Lopez Delgado.
Malavasi ha concluso anche due affari con la franchigia della Fortitudo Bologna:acquistato definitivamente Christian “Happy” Gnudi che gioca in terza base e ceduto Alex Bassani, già l’anno scorso a Castenaso.
Intanto l’unica certezza per la formazione dei gironi della Serie B è che saranno tre, ma non si sa ancora quante squadre parteciperanno perché alcune spariscono all’improvviso, altre rinunciano alla promozione ed altre ancora vengono ripescate – senza meriti – nella serie superiore. La crisi si fa sentire e spariscono team anche in serie superiori.
Nord Ovest, Nord Est e Centro Sud le divisioni, con la preoccupazione di trasferte ancora a Matino e peggio a Paternò, ma dall’altra parte ci sono anche due squadre sarde. Ancora qualche settimana, poi si conosceranno definitivamente composizione dei gironi e calendario.
Nella stagione 2012 i Redskins schiereranno quattro squadre: Serie B, Serie C, Cadetti e Ragazzi.



Nino Villa

Calendario Finali Torneo Citta' di Bologna

martedý 24 gennaio 2012
FINALI XIV CDB (29 GENNAIO 2012)
         
      organizzazione  
         
COPERNICO - via garavaglia 11 - BOLOGNA
ATHLETICS
 
         
14.15 FINALE SENIOR 4^A - 4^ B   CASTENASO - FORTITUDO A
15.15 FINALE JUNIOR 5^ - 6^   RAVENNA - FORTITUDO A
16.15 FINALE JUNIOR 3^ - 4^   FORTITUDO B - CARPI
17.15 FINALE JUNIOR 1^ - 2^   VIRTUS - BCM MINERBIO
         
         
RECORD - via del pilastro 11 - BOLOGNA
NEW BOLOGNA SOFTBALL + CARPI
 
         
14.30 FINALE SR 8^ A - 8^B   SASSO MARCONI - PIANORESE VERDE
15.30 FINALE SR 9^ A   PERDENTE - ATHLETICS VERDI
16.30 FINALE SR 7^ A - 7^ B   SAN LAZZARO B - NEW BOLOGNA SOFT
17.30 FINALE SR 5^ A - 5^ B   TOZZONA - CARPI  A
         
         
PALACUS - via del carpentiere - zona Roveri - BOLOGNA
COMITATO PROVINCIALE FIBS BO
 
         
14.00 SEMIFINALE SR 1   BCM MINERBIO - PIANORESE BLU
15.00 SEMIFINALE SR 2   SAN LAZZARO A - CARPI B
16.00 FINALE  6^ A - 6^ B   PIANORO SOFTBALL - YANKEES
17.00 FINALE 3^ A - 3^ B   ATHLETICS GIALLI - FORTITUDO B
18.00 FINALE   VINCENTE 1 - VINCENTE 2



Classifiche Regular season Torneo Citta' di Bologna

martedý 24 gennaio 2012
SENIOR LEAGUE                    
girone a                     
                     
  punti g v n p          
SAN LAZZARO A 16 8 7 0 1 differenza punti negli scontri diretti:+2
PIANORESE BLU 16 8 7 0 1 differenza punti negli scontri diretti:+1
ATHLETICS GIALLI 16 8 7 0 1 differenza punti negli scontri diretti: -3
CASTENASO 10 8 5 0 3          
TOZZONA IMOLA 8 8 4 0 4          
PIANORO SOFTBALL 6 8 3 0 5          
S.LAZZARO B 4 8 2 0 6          
PIANORESE VERDE 2 8 1 0 7          
ATHLETICS VERDI -8 8 0 0 8          
                     
                     
SENIOR LEAGUE                    
girone b                    
  punti g v n p          
BCM MINERBIO 12 7 6 0 1 vincente scontro diretto
CARPI B 12 7 6 0 1 perdente scontro diretto
FORTITUDO B 10 7 5 0 2          
FORTITUDO A 9 7 4 1 2          
CARPI A 5 7 2 1 4          
YANKEES S.G.P. 3 7 1 1 5 scontro diretto pari - differenza punti generale: -48
NEW BOLOGNA 3 7 1 1 5 scontro diretto pari - differenza punti generale: -51
BSC SASSO MARCONI 1 7 1 0 6          
                     
                     
JUNIOR LEAGUE                    
  punti g v n p          
VIRTUS BASEBALL 9 5 4 1 0          
BCM MINERBIO 7 5 3 1 1          
FORTITUDO B 6 5 3 0 2          
CARPI CLIPPERS 5 5 2 1 2          
RAVENNA 2 5 0 2 3          
FORTITUDO A 5 5 0 1 4






Google